foto56Messina – Si è svolto, al Palazzo dell’Esa di Catania, il convegno sul Patto dei sindaci e sulle energie rinnovabili in Sicilia, cui è intervenuto l’assessore alla mobilità, all’energia e ai rapporti con l’Europa, Gaetano Cacciola. Presenti tra gli altri il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta; il sindaco di Catania, Enzo Bianco; delegati e rappresentanti delle città siciliane. Il Patto dei sindaci rappresenta un impegno per l’energia sostenibile al fine di sostenere gli sforzi compiuti dagli enti locali. A seguito dell’adozione del pacchetto europeo su clima ed energia nel 2008, la Commissione Europea lo ha lanciato, considerandolo come un eccezionale modello di governance multilivello. Nella riunione di Catania la cabina di regia costituita da Antonello Pezzini, Salvatore Lupo, Rosario Lanzafame e Salvatore Cocina, ha illustrato le modalità che consentiranno ai comuni siciliani di partecipare all’iniziativa. L’assessore Cacciola ha evidenziato che “I risultati per la città di Messina potrebbero segnare una svolta, perché il rilancio del PAES comporterebbe, oltre ad un notevole risparmio energetico, la creazione di posti di lavoro stabili, una qualità della vita più sana, mobilità sostenibile, una maggiore competitività economica e un livello alto di indipendenza energetica”. Il progetto prevede che i firmatari del Patto dei sindaci si impegnino a presentare entro l’anno successivo alla firma, il PAES, il piano d’azione per l’energia sostenibile, in cui si elencano le azioni che si intendono avviare. L’intervento del presidente Crocetta consentirà di prorogare i tempi di presentazione del Paes da parte dei comuni aderenti. Ciò permetterà in una seconda fase, l’attivazione e il finanziamento da parte dell’Unione Europea di importanti progetti specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− uno = 7