MOLFETTA (BA), 14 NOV –  Risveglio parzialmente amaro per il BC5 ed i ragazzi di mister Salvatore D’Urso reduci da un’avvincente trasferta in terra di puglia (Molfetta), dove gli amaranto hanno incrociato sul parquet del PalaPoli di Via dei Martiri i ragazzi delle Aquile di Molfetta allenati da mister Rutigliani. Una partita che si è conclusa con un pareggio conseguito dai padroni di casa al fotofinish …2-2 a 30” dal suono della sirena.

Per gli amaranto del Bovalino calcio a 5 l’incontro di ieri doveva essere la partita del riscatto dopo due sconfitte consecutive patite pur giocando bene. Purtroppo, anche ieri,  nessuno poteva prevedere che dietro l’angolo si celasse la beffa delle beffe, infatti dopo essere stati in vantaggio e ripresi, i ragazzi di D’Urso ad un minuto dalla fine si riportavano ancora avanti con Fortuna (1-2), ma negli ultimissimi attimi del match, complice una disattenzione dei ragazzi ed una svirgolata sulla palla di Piccolo, i padroni di casa sulla ripartenza del gioco, ancora con Di Benedetto riescono a realizzare la rete del definitivo pareggio (2-2).

E’ stato, comunque,  un incontro entusiasmante e ricco di colpi di scena, gli amaranto già da subito hanno fatto capire ai padron di casa l’intenzione di voler tornare in Calabria con l’intera posta e c’erano quasi riusciti.

La cronaca:

1° tempo: parte a spron battuto il BC5 che già al 1’ con Fortuna si rende pericoloso ed impegna dalla distanza il portiere Lopopolo.  Ancora al 4’ bel tiro di Barbosa servito da Dentini (ottima la sua prova). All’ 8’ è Toma, per i padroni di casa, a rendersi insidioso ma il suo tiro finisce alto alla sinistra di Roman. Negli ultimi minuti del primo tempo il BC5 è ancora in avanti con Piccolo che in semi torsione impegna da vicino il portiere di casa. Al 13’ ancora un’occasione per Toma ma che non sortisce alcun effetto. Al 14’ è Scopelliti per il BC5 a far strozzare in gola il grido del gol, dopo una bellissima azione corale la palla giunge a Scopelliti che da distanza ravvicinata non finalizza e manda la palla sopra la traversa. Passa appena un minuto ed è stavolta Fortuna a sfiorare la rete, il suo tiro a colpo sicuro prende il palo alla sinistra di Lopopolo. Ad un minuto dal termine del primo tempo è Fortuna, ancora lui, a siglare stavolta il vantaggio per gli ospiti, velo di Piccolo su una ripartenza, e palla che finisce a Fortuna che non può sbagliare (0-1).

2° tempo: nella ripresa, già al 2’, occasione limpidissima per Zurdo ben servito da Di benedetto, ma il tiro viene neutralizzato da Roman. Al 6’ è ancora Fortuna  che su una ripartenza s’invola verso la porta ma il suo tiro, su uscita di Lopopolo, esce fuori di poco. Al 9’ grande parata di Roman su tiro di Dall’Oglio dalla distanza che non produce effetti. Un minuto dopo, siamo al 10’, è Di Benedetto che mette a posto le cose pareggiando per i padroni di casa. Ottima la sua azione che si conclude con un tiro a palombella che scavalca Roman e si deposita in rete (1-1). Passa un minuto ed il BC5 si rifà sotto grazie ad un lancio lungo con le mani di Roman che serve Fortuna che scavalca il portiere di casa ma sulla linea di porta è Dall’Oglio che salva. Nei restanti minuti ancora attacchi arrembanti degli ospiti che  concretizzano il loro maggior possesso palla soltanto al 19’ con Fortuna che sorprende la difesa ospite e realizza la rete dell’1-2. Palla al centro e svirgolata immediata di Piccolo che la lascia la palla sul posto a Di Benedetto che non si lascia sfuggire la ghiotta occasione per andare a rete e siglare il definitivo pareggio (2-2).

La classifica vede ora i padroni di casa a 9 punti (6 incontri) ed il BC5 a 4 punti (in 4 incontri. Deve recuperare partita interna con l’Arcobaleno Ispica ed ha osservato il turno di riposo). Prossimo incontro per gli amaranto contro il Città di Melilli (12 ounti e secondo posto in classifica) e turno di riposo per le Aquile di Molfetta.

Le formazioni: 

Aquile Molfetta: Lopopolo; Dall’Oglio; Ortiz (capitano); Toma; Zurdo; Di Benedetto; Ambriani; Marasà. Tecnico Rutigliani

BC5: Roman; Barbosa; Scopelliti; Fortuna; Labate; Dentini; Piccolo; Federico (capitano); Scordino.. Tecnico D’Urso