Giorgi e GiuffiridaLo scorso fine settimana, nella suggestiva cornice della città di Palermo, a conclusione dei lavori del XXII Congresso dell’Aiga, è stato eletto il primo presidente donna della storia dell’Associazione con una netta maggioranza di voti.

È Nicoletta Giorgi, 38 anni, padovana, che nel suo programma ha proposto l’Aiga come la portavoce di nuove battaglie sul modo di fare e di essere Avvocato, sul sistema organizzativo della giustizia, sulla promozione di possibilità in favore dei giovani che si affacciano all’esercizio della professione forense, in sinergia con le altre realtà istituzionali ed associazionistiche e, soprattutto, senza mai trascurare il dialogo con la società civile ed il mondo produttivo.

In questa prospettiva, una delle priorità della presidenza sarà la regolamentazione del rapporto di lavoro tra gli studi legali e i praticanti, attraverso la ricerca di soluzioni contrattuali che diano il giusto riconoscimento ai collaboratori.

Linfa del nuovo mandato per il prossimo biennio saranno senso pratico e ricerca di risultati concreti.

“Dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere”: parola di Nicoletta Giorgi.

Le linee programmatiche della presidente neo eletta sono state condivise pienamente dalla sezione Aiga di Messina, capitanata dall’avv. Frida Simona Giuffrida, che la ha supportata in maniera compatta con la presenza di un alto numero di delegati.

Entusiasmo nelle parole del presidente della sezione dello Stretto: “Siamo soddisfatti dell’elezione della nuova leader e siamo certi che lavoreremo in grande sinergia per continuare ad essere un solido punto di riferimento per la giovane Avvocatura”. “Siamo fieri ed orgogliosi – prosegue l’avv. Frida Simona Giuffrida – del contributo che il gruppo di Messina ha dato per il raggiungimento di questo risultato, in continuità con quanto la nostra sezione ha sempre saputo esprimere nella vita e nella storia di questa associazione. Nel solco della tradizione, occhi puntati sul presente, lo sguardo verso il futuro”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 + = dieci