I Carabinieri della Stazione Palermo Crispi hanno tratto in arresto per furto aggravato M.G. 44enne, originario della Costa D’Avorio e S.H.  32enne, malese.

Dopo gli episodi delittuosi che negli ultimi giorni hanno visto la palestra “Virgin” di via Ventura vittima di diversi furti, i militari hanno intensificato la vigilanza dinamica in tutto il quartiere, sorprendendo i due, peraltro già noti alle forze dell’ordine, in flagranza di reato.

I Carabinieri li hanno interrotti mentre con degli attrezzi da scasso cercavano di forzare la porta della struttura, attualmente chiusa per l’emergenza Covid-19, da qui anche la contestazione del possesso ingiustificato di “chiavi alterate e grimaldelli”.

I due uomini, dopo la formalizzazione dell’arresto, sono stati condotti presso il Tribunale di Palermo per la celebrazione del processo con il rito direttissimo.

Si indaga ora per stabilire se i precedenti episodi predatori siano attribuibili agli odierni arrestati.

Il contrasto alla microcriminalità ha portato inoltre ad altri due arresti: ai confini con Villabate, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di due giovani colti nell’atto di rubare una marmitta da un’auto in sosta, in questo caso, per loro, su disposizione del Pubblico Ministero, sono scattati gli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 + uno =