E’ di due arresti il bilancio dei controlli eseguiti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo a persone sottoposte a misure di prevenzione e cautelari nel capoluogo. I Carabinieri del Comando Stazione di Borgetto hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione C. N.M.,  40enne di Borgetto, disoccupato, sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

 Nella notte di domenica 24 febbraio, i Carabinieri avevano accertato che C. N.M. era uscito arbitrariamente dalla propria abitazione senza farvi ritorno. Immediatamente scattavano le ricerche che venivano estese in tutta la provincia. Nella giornata di martedì 26 febbraio 2013, in esito ad attività informativa, i Carabinieri della Stazione di Borgetto rintracciavano l’evaso all’interno di un bar ubicato nel centro abitato di Palermo e pertanto veniva tratto in arresto per aver violato gli obblighi inerenti la misura degli arresti domiciliari.

 Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza dell’Arma e nella mattinata di mercoledì 27 febbraio è stato condotto presso il Tribunale di Palermo ove si è tenuto il processo per direttissima che si è concluso con la convalida dell’arresto e la sottoposizione dello stesso alla misura degli arresti domiciliari.

 In un’altro episodio i Carabinieri della Stazione Palermo Centro, in Piazza della Pace, hanno tratto in arresto per il reato di evasione V.D., nato a Palermo, classe 1972, ivi residente, pregiudicato.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è tornato nuovamente ai domiciliari per terminare la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sei + 6 =