Commissione Statuto, presentato Ddl da Elvira Amata per modifica art.43 Statuto Autonomia, 120 giorni al governo nazionale per esprimersi sulle norme di attuazione dello Statuto

Un disegno di legge “voto” che andrà approvato prima dall’Ars e poi anche da Camera e Senato, per modificare l’articolo 43 dello Statuto siciliano, attraverso la cosiddetta procedura di revisione, con l’obiettivo di dare un tempo – 120 giorni – al governo nazionale per esprimersi rispetto alle proposte che arrivano dalla Sicilia e che vanno elaborate nell’ambito della Commissione Paritetica e la composizione della Commissione Paritetica della quale oggi fanno parte 2 componenti indicati dal governo nazionale e 2 dal governo regionale, da modificare con 1 componente nominato dal presidente della regione siciliana e uno dall’assemblea regionale. Il ddl porta la firma del presidente della Commissione Statuto Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia, ed è già stato illustrato ieri ai deputati. Adesso dovrà essere valutato ed esaminato e la Commissione ha già in programma alcune audizioni di esperti costituzionalisti a partire, martedì prossimo, dal professore Gaetano Silvestri, rettore dell’Università di Messina e già componente della commissione paritetica, presidente emerito della Corte Costituzionale e presidente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti. Seguiranno anche altre audizioni con esperti costituzionalisti. “Modificare l’articolo 43 dello Statuto speciale di autonomia – dice Elvira Amata – è diventato indispensabile, prima di tutto perché finalmente si obbliga il governo ad esprimersi in un tempo preciso per il procedimento di adozione delle norme di attuazione in senso maggiormente garantista per l’autonomia regionale, in modo da dare certezza ai rapporti giuridici tra lo Stato e la Regione su una valutazione fatta dal governo regionale rispetto a norme di attuazione che se non approvate non consentono mai di applicare il nostro Statuto”, conclude Amata.