Prosegue l’attività dell’Amministrazione comunale per la bonifica del sito dell’ex poligono militare di Bellolampo, posto sotto sequestro da parte dell’Autorità giudiziaria nel mese di ottobre e la cui custodia è stata affidata al Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Di concerto con l’Arpa e con il Commissario per la bonifica dei siti inquinati, l’Amministrazione si è adoperata per mettere in sicurezza l’area e impedire che le piogge potessero ulteriormente causare l’inquinamento delle falde acquifere. Nelle prossime settimane partirà l’intervento di bonifica vera e propria, che prevede la rimozione di uno strato di terreno di circa 50 centimetri nell’intera area, ampia 6 mila metri quadri.

L’intervento che avrà un costo di circa 3 milioni di euro e il cui finanziamento è stato reperito grazie al Commissario per la bonifica dei siti inquinati, dovrebbe terminare entro 90 giorni dall’inizio dei lavori.

“Mentre l’Amministrazione, in collaborazione e sinergia con altri uffici ed enti pubblici, si è adoperata con urgenza per porre fine all’inquinamento dell’area del poligono, – ha dichiarato il Sindaco Orlando – non possiamo che esprimere preoccupazione per i disservizi che continuano a caratterizzare la gestione complessiva dei rifiuti da parte dell’Amia e, in particolare, per quanto riguarda la gestione della discarica di Bellolampo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette − 1 =