SONY DSCNei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione Palermo Borgo Nuovo, sono stati impegnati in una serie di perquisizioni tese alla ricerca di armi clandestine detenute illegalmente. Giunti presso l’abitazione di Mazzola Nicola, 52enne palermitano, abitante in via Trabucco, pregiudicato, disoccupato, hanno rinvenuto e sequestrato un fucile privo di matricola e 33 cartucce, calibro 28 marca “Fulgor”.

L’arma clandestina, è stata rinvenuta sulla cappelliera dell’armadio nella stanza da letto, avvolto in un sacco di plastica bianco, con all’interno un fucile a canna mozza calibro 28 sprovvisto di matricola, a mono carica, perfettamente funzionante, con relativo munizionamento.

Mazzola Nicola
Mazzola Nicola

Il Mazzola, alla domanda dei Carabinieri che lo stavano traendo in arresto, in merito a come si fosse procurato l’arma, rispondeva di averla trovata, tempo addietro, in aperta campagna. Dichiarazione poco credibile atteso che la confezione di cartone e le cartucce stesse risultano nuove e in perfetto stato di conservazione. Riferendo inoltre di utilizzarla per “ammazzare i conigli”. L’arma in questione perfettamente funzionante è stata posta sotto sequestro unitamente al munizionamento.

L’Autorità Giudiziaria che ha coordinato le indagini, ha disposto la traduzione dell’arrestato presso la Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo, in attesa di essere interrogato.

L’arma clandestina, in attesa, sarà inviata ai R.I.S. Carabinieri di Messina, per essere sottoposto ad accertamenti balistici, al fine di stabilire se la stessa sia stata utilizzata in azioni delittuose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− sei = 1