Si sono autotassati, sacrificando la propria “paghetta” per recuperare il pavimento moseicale ellenistico, raffigurante un drago marino, scoperto nel sito archeologico del centro reggino di Monasterace.
44 studenti di Vibo Marina hanno già raccolto 5mila euro per la campagna intitolata “Adotta il Drago”.
Gli studenti, hanno anche sottoscritto un accordo con la soprintendenza ai beni archeologici della Calabria, il Museo e il Comune di Monasterace, il cui sindaco,Maria Carmela Lanzetta, ha assegnato ai giovanissimi “archeologi” la cittadinanza onoraria.