Chi la settimana scorsa si fosse collegato al sito del Ministero dell’Istruzione sulla pagina principale ha trovato la notizia su “Adotta il drago”, ideata dalla Scuola media “Vespucci” di Vibo Marina nell’ambito del progetto di educazione all’archeologia “Calabria Jones”, promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria. Il progetto regionale ha inteso valorizzare l’identità storica e il patrimonio culturale calabrese, coinvolgendo oltre cento scuole medie con quasi cinquemila studenti. Anche il “Corriere della Sera” ha riportato la notizia degli studenti della scuola “Vespucci”che questa estate hanno “adottato” un mosaico raffigurante un drago marino appena ritrovato da Francesco Cuteri nell’area archeologica di Monasterace. Gli studenti hanno messo a disposizione le loro “paghette” per cominciare a provvedere al restauro. In tal senso i piccoli “Indiana Jones” hanno sottoscritto un accordo con la Soprintendenza dei Beni Archeologici della Calabria, con il Museo e con il Comune di Monasterace, che li ha nominati “cittadini onorari”. Pertanto il Ministero dell’Istruzione, apprezzando l’impegno degli studenti e delle loro famiglie, sostenuto e incoraggiato dagli insegnanti e dalla Dirigente Scolastica Maria Salvia, ha voluto fare diventare questa iniziativa un progetto nazionale di tutela e valorizzazione dei beni culturali, segnalando a tutte le scuole italiane la possibilità di aderire per promuovere la raccolta fondi e gemellaggi con altre scuole del resto d’Italia.

“Il progetto Calabria Jones” sta ottenendo risultati molto concreti al di la’ di ogni previsione, dispiegando risultati positivi in tutte le direzioni”, ha dichiarato l’Assessore Regionale Mario Caligiuri, che terra’ una riunione operativa il 2 gennaio per predisporre il bando della seconda edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− sei = 1