Sono ottanta gli iscritti alla VIII Ronde dei Peloritani, la gara promossa dalla scuderia «Messina Racing Team» con l’organizzazione tecnica della «Eagles Racing». Nomi di spicco da tutta la Sicilia per sfidarsi sui leggendari 10 Km della prova speciale alle porte di Messina, che in passato scrisse memorabili pagine dell’automobilismo sportivo europeo. L’appuntamento agonistico entrerà nel vivo sabato 24 novembre con le verifiche presso il Castello di Spadafora dalle ore 10:00 alle 14:30.

La suggestiva cornice ospiterà anche la cerimonia di partenza alle 19:30 della stessa sera, poi il traguardo finale alle 17:00 di domenica 25 novembre e la premiazione. I riordinamenti ed i parchi assistenza saranno presso il centro sportivo universitario di Messina in località Annunziata. Presenti i piloti, saliti lo scorso anno sul il podio: ad aprire l’elenco iscritti è l’alfiere della «Phoenix», Campione Italiano Rally Junior Andrea Nucita, che sarà di nuovo al volante della Renault Clio Super 1600 della «Ferrara Motors».

Certamente al riscatto punterà il tre volte vincitore della Targa Florio Totò Riolo, che torna sugli amati percorsi messinesi dopo il secondo posto dello scorso anno, ma questa volta con la Peugeot 207 S2000 realizzata dalla «Ferrara Motors», con cui il Campione Europeo Rally Auto Storiche e portacolori della «Trinacria Corse», ha vinto due settimane fa la «Ronde Scicolone» a Cefalù; al suo fianco ci sarà Maurizio Marin, il navigatore con cui Riolo ha condiviso molti successi. Altra Peugeot 207 Super 2000 per un inedito equipaggio del «Messina Racing Team» formato dal bravo Rosario Pistone, navigato per l’occasione dal pilota di Mandanici Giuseppe La Torre.

Tra le altre vetture Super 1600 la Renault Clio di Giovanni Celesti, mentre sulla Fiat Punto dopo la ronde cefaludese, torna Nicola Venuto, il Sindaco di Saponara ormai innamorato dei rally, che ricorderà soprattutto attraverso il dinamismo della competizione la tragica alluvione, che colpì il suo paese un anno fa. Tre le vetture turbo 4×4 presenti, tra cui la Mitsubishi EVO X con cui i messinesi della «T.M. Racing» Angelo Di Dio ed Andrea Cariolo proveranno la piena intesa, stessa vettura nei colori Phoenix per Antonino Ricciari, mentre il trapanese Umberto Lunardi torna con la Subaru Impreza a difendere i colori «New Turbomark». Sfida attesa tra le Renault New Clio di gruppo R3, con il santateresino della Sunbeam Motorsport Danilo Novelli, vincitore dell’edizione 2006 della corsa e reduce dal secondo posto a Cefalù con la Peugeot 207, ma tra i principali avversari avrà il palermitano di Collesano Filippo Vara, alfiere della «Catania Corse», oltre a Maurizio Foti, che per l’occasione sarà navigato da Salvatore Armaleo, di nuovo alle note dopo vent’anni al volante. Esordio con la Abarth 500 R3T per l’equipaggio della scuderia promotrice Maurizio Vazzano e Giuseppe Venuti.

Per il gruppo A vi sarà il pilota di casa Maurizio Rizzo sulla Renault Clio RS, anche se dovrà difendersi da Santino Trifirò ed Antonino Torre. Tra le vetture protagoniste del recente passato, in gruppo FA7 riflettori puntati sull’esperienza del portacolori SGB Rally Giuseppe Schepisi sull’inseparabile Renault Clio Williams, contro le due gemelle nei colori New Turbomark di Angelo Sturiale e Davide Foti. Nella classe FA6 i coniugi Tino Leo e Giuliana Duro punteranno al successo di categoria ed alle parti alte dell’assoluta con la Peugeot 106.

Non si smentisce la sempre affollata classe 2000 del gruppo N, dove svettano senz’altro i nomi dell’esperto Bruno Briguglio, il giovane Marcello Rizzo, Nunzio Logno, il plurititolato Giuseppe Scibilia con Maurizio Messina alle note e Tindaro Previti, navigato dalla giovane ma già convincente Gemma Amendolia, tutti sulle Renault Clio RS, oltre ad una altra giovane conferma come Angelo Bruno sulla Peugeot 206 RC. Natale Anterini, Antonino Bertuccio e Franco Schepis sono nomi all’attenzione tra le Citroen Saxo della classe N2.

 Foti Rodrigo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 × = uno