finanza23Interessi economici della ‘ndrangheta in Toscana: sequestrati immobili, società, autoveicoli per oltre 43,8 milioni di € a Montecatini Terme (PT), Gioia Tauro (RC) e Lamezia Terme (CZ). Dalle prime luci dell’alba è in corso una operazione a contrasto della criminalità organizzata tra Toscana e Calabria, coordinata dalle Procure Distrettuali Antimafia di Firenze e Reggio Calabria.

 Le indagini, condotte per oltre due anni dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Pistoia e del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze, si sono concluse con l’arresto di 5 soggetti ed il sequestro penale di un ingente patrimonio illecito del valore di oltre 43,8 milioni di € in Toscana ed in Calabria.

 

 

 

La vasta operazione odierna vede impegnati, nella sua fase esecutiva, anche Reparti della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, Catanzaro e Lamezia Terme.

 

 

 

Contestualmente, i medesimi soggetti e l’ingente patrimonio vengono colpiti da sequestro di prevenzione patrimoniale antimafia sulla base di indagini effettuate congiuntamente dalla Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria e dai finanzieri del Nucleo PT di Pistoia e del G.I.C.O. di Firenze.

 

 

 

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11:30 odierne presso il Comando Regionale Toscana della Guardia di Finanza di Firenze (via Valfonda 17).

 

 

 

Saranno presenti: i Procuratori Capo della Repubblica presso i Tribunali di Firenze – Dott. Giuseppe Quattrocchi – e Reggio Calabria – Dott. Federico Cafiero De Raho –; il Comandante Regionale Toscana della Guardia di Finanza – Gen. D. Giuseppe Vicanolo – ed il Capo Centro della DIA di Reggio Calabria – Col. Gianfranco Maria Ardizzone –.