notte cultura12Entro i prossimi giorni sarà definito il calendario degli appuntamenti che saranno organizzati il 12 febbraio per la Notte della Cultura, dopo i successi delle ultime edizioni. Stamani il sindaco Giuseppe Buzzanca, con il presidente della Provincia Nanni Ricevuto, ha presieduto a Palazzo Zanca una nuovo confronto con i rappresentanti di istituzioni civili, religiose e militari, e di soggetti pubblici e privati, in vista della definizione delle singole iniziative che saranno formalizzate. Preannunciati oltre a mostre ed appuntamenti espositivi, il coinvolgimento di artisti messinesi, una infiorata (che probabilmente si terrà a piazza Duomo) ed un momento dedicato alla cultura gastronomica (potrebbe essere aperta al pubblico l’enoteca di San Placido Calonerò). Le proposte vanno trasmesse a nottedellacultura@comune.messina.it , indirizzo e mail che permetterà di definire le sinergie del programma. Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno l’orientamento è di prolungare lo svolgimento degli eventi: l’apertura delle iniziative avverrà già nella mattinata del 12 febbraio e si svolgerà fino a tarda notte. «L’obiettivo della notte della cultura – ha ribadito Buzzanca, che per l’occasione si avvale di Giovanna Famà come direttore artistico e di Lello Manfredi come direttore organizzativo – è infatti quello di dare alla cittadinanza ed ai visitatori un assaggio della varietà della città e la possibilità di vivere in maniera più partecipata la vita culturale di Messina, anche in orari inconsueti. I dettagli del programma saranno definiti per armonizzare le numerose proposte ed adesioni che stanno pervenendo ed anche per il 2011 sarà programmato un annullo filatelico». L’attrazione principale di questa edizione della Notte della Cultura sarà una mostra di altissimo livello, i cui dettagli, però, sono ancora top secret.

tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× otto = 16