Lucifero 2Di seguito la lettera aperta a firma di Nicola Lucifero, Coordinatore del Circolo di  Forza Italia di Guardavalle: <<Cari amici e simpatizzanti di Forza Italia. Non senza emozione ho accettato la carica a coordinatore cittadino. Avverto un debito morale e politico verso chi mi ha preceduto, un debito che non si può estinguere con parole di ringraziamento ma comportamenti di pari levature. Sappiate che per me è un grande onore, ma anche un onere, a causa dell’enorme responsabilità che mi è sta affidata.

Faccio una premessa per sgominare ogni tipo di discussione sterile riguardanti aspetti del passato con lo scopo di fare chiarezza, in modo da non cadere nell’ambiguità e al fine di promuovere un fisiologico e sentito rinnovamento di cui il nostro circolo ha bisogno. Tante volte ho sentito parlare di disaffezione per la politica del mondo giovanile o di conflitto fra nuovi e navigati della politica. Tante volte ho sentito parlare di rinnovamento. Ebbene, nell’esaminare la situazione locale e nazionale, dove l’antipolitica e il qualunquismo fanno da padroni, credo che con riferimento all’attuale momento storico, sia giunta l’occasione per tutti quelli che hanno intenzione di apportare il proprio contributo al miglioramento del circolo, di darsi una scossa e di operare delle mature riflessioni, abbandonando egoismi e personalismi.

Sono consapevole che c’è bisogno di forze fresche per creare una futura classe dirigente, ma anche della saggezza e competenza di chi ha donato parte della propria vita per questo circolo. So di dovermi confrontare con una situazione difficile, con la sfiducia e repulsione di molti, ma tutto ciò non mi distoglie dal plasmare insieme con tutti voi, nel tempo, un circolo molto rinnovato e caratterizzato da persone capaci, competenti e di provata onestà. Tutti dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire con umiltà.

I risultati non tarderanno a giungere e sono certo che insieme a tutti voi, il nostro circolo, completo di persone e contenuti, sarà artefice del superamento di quell’atteggiamento passivo che ha inaridito Guardavalle rendendola più povera in ogni senso. Dobbiamo farci trovare pronti a contrastare duramente nel merito i nostri avversari politici, disinteresse e disimpegno in questo momento non farebbero che peggiorare le cose.

Confronto, dibattito, riflessione, preparazione in termini di conoscenza della macchina amministrativa e delle potenzialità del territorio sono le chiavi del successo, con l’intelligenza, però, di ricordare che non fare proposte e scelte porta allo stallo della nostra comunità e pertanto chiedo a tutti voi maggiore partecipazione.>>