(Foto dal web)

Palermo, 10 giu.- (Adnkronos) – “Ho deciso di ritentare naturalmente con delle condizioni di controllo del territorio e di aiuto da parte dello Stato, perche’ altrimenti non si puo’ continuare a fare gli eroi per tutta la vita”. Lo ha detto Maria Carmela Lanzetta, sindaco di Monasterace (Reggio Calabria) che ad aprile aveva presentato le sue dimissioni esasperata dai numerosi atti intimidatori subiti e poi ritirate.

“La gente del mio paese vive un momento di incredulita’ – ha aggiunto – crede che sia infangata la cittadinanza intera ma cosi’ non e’. La cittadinanza e’ sana, naturalmente ci sono delle parti che vanno avulse dalla parte sana. Bisogna continuare a fare buona amministrazione”. A chi le chiede se il Governo le e’ vicina dice: “E’ troppo presto per parlare di risultati ma almeno hanno dato una grande attenzione, il ministro dell’Interno e’ venuta nella Locride. Speriamo che ci siano dei risultati. La Locride e’ una terra che ha grandi bisogni e nono puo’ vivere isolata dal resto d’Italia”.

A chi le chiede che ricette ci siano nella lotta antimafia risponde di getto: “la mia risposta e’ quasi ovvia: potenziare le scuole e dare grande impulso all’educazione dei giovani e occuparsi del mondo del lavoro, anche se stiamo vivendo un periodo difficilissimo”.

(Adnkronos)