Nel corso della serata il Ros unitamente al personale del Gruppo Carabinieri di Locri (Rc), dei Comandi Provinciali Carabinieri di Reggio Calabria e Torino, del servizio centrale di cooperazione di Polizia – Progetto Ican, della Polizia Federale Brasiliana, hanno rintracciato in Joao Pessoa (Brasile) i narcotrafficanti Morabito Rocco di Africo (Rc) e Pasquino Vincenzo, torinese, rispettivamente inseriti negli elenchi dei latitanti di massima pericolosità facenti parte del “programma speciale di ricerca” e dei latitanti pericolosi stilate dal Ministero dell’Interno.

L’attività svolta in sinergia tra i reparti dell’arma e il collaterale brasiliano, con il supporto dell’Fbi e della Dea statunitense è stata coordinata dalle Procure Distrettuali di Reggio Calabria e di Torino con l’ausilio della Direzione Generale Affari internazionali e cooperazione giudiziaria del Ministero della Giustizia italiano e del Dipartimento di Giustizia Statunitense.

Rilevante è stato il contributo informativo delle autorità Uruguaiane. Morabito Rocco era infatti evaso dal carcere di Montevideo nel 2019 nel quale era ristretto dal 2017, quando fu arrestato dai carabinieri e dalla polizia uruguaiana a punta dell’Este.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti domani 25 maggio 2021 nel corso di conferenza stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque + = 7