L’organismo civico si propone di rappresentare le oltre 630 famiglie che abitano nella zona sud e che soffrono quotidiani problemi di abbandono. Si è tenuta questa mattina presso la saletta commissione di Palazzo dei Leoni la presentazione del Comitato del Piano di Zona S. Lucia Sopra Contesse, un organismo cittadino nato su iniziativa dei residenti della zona che sentono il bisogno di far sentire la propria voce per la condizione di costante degrado in cui si sentono abbandonati. In rappresentanza delle oltre 630 famiglie che risiedono nell’area residenziale del villaggio, quattro componenti del comitato, che hanno passato in rassegna i tanti problemi che insistono nell’area. Partendo dal solito verde pubblico, vero e proprio buco nero dell’amministrazione, passando poi alla mancanza di un’adeguata viabilità, segnaletica e vi di fughe, ad eccezione di quelle limitate alla Sp41. “I cittadini – come spiga la portavoce Angela Pipitone – hanno inoltre evidenziato il bisogno di garantire un collegamento stabile tra il Piano di Zona e la parte superiore dello svincolo S.Filippo ( a monte della rotatoria STADIO) e opere di urbanizzazione incomplete nonostante il Comune abbia preso in carico le aree (fogne a cielo aperto e tratti di strade non asfaltate)”.

Tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 4 =