andrea de vito21.01.2010 – Passa da Montepaone il futuro del Milan con l’esordiente Andrea De Vito che al paese catanzarese deve le proprie origini. Ad una settimana dal grande giorno dell’esordio in maglia rossonera di Coppa Italia accanto gli idoli di sempre, non passa l’emozione della prima volta a San Siro e nel piccolo centro ionico cresce la curiosità per un giovane su cui sono puntati gli occhi dei tifosi. «Scendere in campo per la prima volta con la maglia rossonera a San Siro – aveva dichiarato alla stampa il giovane al termine dell’incontro – è stata un’emozione grandissima. Di questa giornata mi tengo l’affetto dei tifosi che non mi conoscevano e a fine partita mi hanno salutato, il grande sostegno dei compagni e di mister Leonardo». Nato e cresciuto calcisticamente a Pavia dove i genitori si sono trasferiti da anni, il terzino sinistro rossonero, è da 8 anni nella “primavera” del Milan e a San Siro aveva assistito agli incontri da raccattapalle, per poi guadagnare con merito il suo momento di gloria di una carriera agli inizi ma già caratterizzata da tappe importanti. Ma Andrea non è l’unica promessa in famiglia. In casa de Vito abita un altro baby campione: il cugino Marco attualmente nelle fila di una compagine trentina di Lega Pro II divisione (Ac Mezzocorona) in prestito dal Verona. Figli di due fratelli, Marco e Andrea sono accomunati dallo stesso sogno rincorso con il trasferimento nel nord Italia dopo le lusinghiere attenzioni dei due storici team del calcio italiano.(s.a.)

Gazzetta del Sud del 21.1.2010