carabinieri hashish soveratoNella serata del 16 agosto, i carabinieri della Stazione di Gasperina unitamente a quelli in servizio presso la Stazione temporanea di Copanello, hanno tratto in arresto Bianchi  Edoardo cl ’93,  per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari operanti, nell’ambito di un servizio più ampio volto a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, notavano un ragazzo (successivamente identificato nel Bianchi) con zainetto in spalla che si aggirava tra le decine di persone presenti davanti ad un locale in via Marina a Montauro Scalo, a due passi dal mare, ove sono soliti intrattenersi i giovani la sera. I militari, insospettiti dal fare furtivo del giovane, rimanevano ad osservarlo a distanza ed assistevano, così, alla classica scena di spaccio contemplata nei manuali: un soggetto di giovane età si avvicinava al Bianchi, e questi dopo aver aperto lo zaino gli consegnava un involucro. I militari, prontamente, entravano in azione e riuscivano a bloccare il Bianchi sottoponendolo a perquisizione personale, e rinvenendo nello zainetto tre involucri risultanti contenere sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un peso totale di oltre 190 grammi, che veniva sottoposta a sequestro.

Il ragazzo veniva quindi tratto in arresto con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ed accompagnato presso gli uffici della Compagnia carabinieri di Soverato per gli accertamenti di rito. L’autorità giudiziaria disponeva di sottoporlo alla misura degli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima celebrato nel primo pomeriggio della giornata odierna, al termine del quale, il giudice del tribunale di Catanzaro convalidava l’arresto e considerati i gravi indizi di colpevolezza a suo carico, nonché ravvisate valide esigenze cautelari, disponeva la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. (obbligo di firma) tutti i giorni della settimana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 + tre =