Due gli arresti effettuati dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monreale. A finire in manette mercoledì T. n., monrealese, classe 1973, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’arresto di T. n. è scaturito da un’ attività di controllo del territorio su Monreale: il giovane è infatti “incappato” in posto di controllo ed a seguito della perquisizione personale è stata rinvenuta una piccola dose di sostanza stupefacente.

 Estesi i controlli all’abitazione, i militari hanno rinvenuto altri 10 grammi di hashish e materiale vario impiegato per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente.

 Dopo la notte ai domiciliari, in sede di rito direttissimo T. n. si è visto convalidare l’arresto ed applicare la misura dell’obbligo di firma tre volte alla settimana.

 Venerdì invece è stato tratto in arresto F. F., palermitano, classe 1961, già ai domiciliari a seguito dell’operazione ”Nikla” dello scorso mese di gennaio.

 L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale Ucciardone da militari dell’Aliquota Operativa, a seguito dell’aggravamento dei domiciliari cui era sottoposto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 − = tre