mongiuffi 14 MessinaSud riceve e pubblica – Con la gita scolastica ad Agrigento e Palermo si è conclusa la seconda fase del progetto “Insieme” realizzato dal Comune di Mongiuffi Melia è finanziato dall’assessorato alle risorge agricole della Regione Sicilia. Questa seconda fase del progetto ha visto svolgersi una gita turistico/culturale di due giorni in favore dei ragazzi della scuola media del piccolo centro collinare.La prima tappa metà della scolaresca, accompagnata nell’occasione dal dirigente scolastico dott. Giovanna Campagna,dal fiduciario Prof. Carmelo Intilisano,dalla Prof. Adele Ruggeri,dal dipendente comunale Alfio D’Amore e dall’Assessore alla pubblica istruzione Cosimo Barra,è stata la splendida località di Agrigento dove i ragazzi hanno potuto visitare la Valle dei Templi,la casa museo di Luigi Pirandello ed il centro storico della località.Il secondo giorno è stato dedicato al capoluogo ossia la città di Palermo dove in mattinata vi è stata la visita dell’Assemblea Regionale Siciliana ed in particolare della splendida cappella Palatina, esempio più alto sul piano architettonico dell’incontro tra culture e religioni diverse.Nel pomeriggio dopo aver visitato la Chiesa di Santa Rosalia sul Monte Pellegrino e la spiaggia di Mondello ci si è recati a Capaci nei luoghi dove perse la vita il giudice Giovanni Falcone per far vedere ai ragazzi i luoghi del tragico attentato.L’assessore Barra nel ringrazire i docenti,il dirigente scolastico ed i dipendenti comunali per la collaborazione dimostrata nella realizzazione del progetto, ha espresso la propria soddisfazione per la buona riuscita dello stesso fortemente voluto dall’amministrazione comunale ritenendo che proprio le gite scolastiche sono da sempre uno strumento educativo e formativo che fa parte integrante di un buon programma scolastico.

Nella foto i ragazzi della scuola media,con l’ass. Barra,il dip.com. D’Amore,la prof. Ruggeri,il Prof. Intilisano e la dirigente Dott. Campagna nella scalinata dell’Assemble Regionale Siciliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 6 = nove