Lanzetta«Stagione estiva poco positiva per l’Amministrazione Lanzetta, a parte le serate al Tempio di Kaulon»: Andrea Ussia, commissario della sezione Dca-PdL punta il dito contro il sindaco che a suo dire sta contribuendo a snaturare uno dei luoghi più cari e più caratteristici, piazza Porto Salvo, diventata dopo l’inizio dei lavori di recupero nei mesi scorsi «un cumulo di macerie a cielo aperto». «Monasterace – ironizza Ussia – non ha una piazza: questo è stato il volere di un’amministrazione attenta ai problemi, quali non si sa. E per giunta ora bisogna trovare un nuovo finanziamento, perché il precedente è andato perduto». Ussia non lesina critiche anche sul collettamento fognario, «da giorni fermo», sul mancato completamento dell’illuminazione in corso della Repubblica e sui «tributi onerosi che gravano sulla cittadinanza». Invitata «a cambiare rotta e aprire un dialogo con i cittadini, che chiedono la convocazione di un consiglio comunale per discutere dei tanti problemi reali». «La cultura è importante – conclude – ma non può essere l’unico cavallo di battaglia…».(i.d.)

Gazzetta del Sud del 3.9.2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× sei = 24