La dirigenza regionale della Federazione nazionale pallavolo, si è resa protagonista di un bel gesto simbolico nei confronti dei venti minori africani ospiti da qualche settimana nella “Casa gialla”,messa a disposizione dal Comune. Il presidente Carmelo Sestito ha donato loro magliette, cappellini, reti e palloni. Un gesto capace di accendere di gioia gli occhi dei ragazzi giunti nei mesi scorsi a Lampedusa dopo un tormentato viaggio della speranza.

A mettere in moto la macchina della solidarietà sono stati Antonio Cilione, presidente del Consiglio comunale e la Volley Libertas Locri, squadra femminile che milita in serie C. «Appena il nostro presidente ha saputo dell’arrivo di questi giovani – ha spiegato Cilione – ha subito desiderato esprimere la solidarietà concreta a ragazzi che sognano un futuro migliore, lontano dalla guerra e dalla miseria». «Per noi che quotidianamente ci misuriamo con i tanti problemi irrisolti di nostra terra, questo è un momento speciale – secondo Sestito – Come federazione da tempo siamo impegnati nella diffusione tra i giovani della cultura della non violenza, ma anche nel creare opportunità concrete di lavoro.

Vediamo se sarà possibile creare qualche progetto anche per questi giovani africani». Alla consegna erano presenti i dirigenti regionali della Fipav Domenico Panuccio e Bruno Gurnari e naturalmente il sindaco Maria carmela Lanzetta. I ragazzi hanno già iniziato le lezioni di italiano e i corsi di disegno e musica, grazie al lavoro di Cristian Salvatore Cosimo Gara e dell’associazione Calliope.

Gazzetta del Sud – Imma Divino