Lanzetta
Foto dal web

L’assessore regionale ai Beni culturali, Mario Caligiuri, ha assegnato un finanziamento di 300.000 euro per il completamento dei lavori nell’area archeologica di Kaulon: a dare la notizia il sindaco Maria Carmela Lanzetta.. Lanzetta è impegnata, con l’amministrazione da lei guidata dal maggio 2006, a recuperare uno dei siti archeologici più belli della Calabria, rimasto sommerso sotto montagne di sabbia e di pietre fino a quando, oltre un secolo fa, Paolo Orsi, nelle vicinanze di Punta Stilo, col suo geniale intuito, individuò un “ragguardevole rudere”. Una scoperta che permise di riannodare il filo della memoria grazie anche a una serie di campagne di scavi condotte in questi anni che, nel confermare la valenza storica del sito, hanno permesso a questo prezioso archivio di pietra di diventare una cassa di risonanza dell’identità locale: ogni anno, infatti, migliaia di visitatori, scolaresche, turisti e studenti universitari, giungono a Monasterace per visitare Kaulon e il Parco archeologico. Una realtà che, per il sindaco Lanzetta, potrebbe addirittura «consentire alla Vallata dello Stilaro di diventare un polo culturale d’eccellenza se associata ai beni culturali di Bivongi, Pazzano e Stilo. Per valorizzarlo nel migliore dei modi – aggiunge – è necessario che le Amministrazioni dei paesi suddetti, dopo le elezioni amministrative, pongano le basi per un percorso sinergico sia dal punto di vista comunicativo che culturale».

Gazzetta del Sud – Imma Divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× sette = 28