(Foto dal web)

Pioggia di critiche da Sinistra e Libertà che, con il segretario Rocco Spanò, attacca Maria Carmela Lanzetta, «sindaco inadeguato a governare e incoerente sulla legalità» che invece di concentrarsi sui problemi reali del paese «non perde occasione per mostrare arroganza e supponenza». «Il sindaco – secondo Spanò – incurante del fatto che il paese è allo sbando, è impegnato nella sua rassegna teatrale, cosa importante, ma tanti e tanti sono i problemi del paese che vengono prima e che riguardano la qualità dei servizi pubblici, oggi più che mai fortemente trascurati dal primo cittadino». Spanò cita «la distruzione di piazza Porto Salvo, il calvario del centro storico, i danni causati dall’intervento errato che ha eliminato tratti di spiaggia, lo stato di abbandono della palestra e del campo sportivo, delle frazioni, delle strade e dei giardini, il degrado del lungomare dopo tanti soldi spesi, finanziamenti persi e il buco finanziario». Secondo Sel, il sindaco «non ha risposto ai problemi sollevati: abbiamo posto l’attenzione sulla improrogabile necessità di avviare la raccolta differenziata criticando la scelta di eliminare tanti cassonetti con il risultato di vedere indecentemente i rifiuti per terra lungo la strade, e sulla depurazione che non ha funzionato». Insomma, «palese trascuratezza unità all’ assenza di programmazione, che quest’estate è balzata all’ordine del giorno con danni rilevanti all’immagine dei nostro centro».

Gazzetta del Sud – Emma Divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 9 = dieci