Con l’invito a lasciarsi alle spalle gli strascichi di una campagna elettorale dai toni accesi, giunto da Giuseppe Antonio Cilione, eletto ieri presidente del nuovo Consiglio comunale, ha preso ufficialmente il via la sindacatura “Lanzetta bis”. La seduta, iniziata alle 17,15 con l’esame del risultato delle urne per la convalida della condizione di eleggibilità e di compatibilità dei consiglieri comunali, proclamati eletti nelle amministrative del 15 e 16 maggio scorsi, è continuata, dopo il giuramento del sindaco Maria Carmela Lanzetta, con la comunicazione dei nomi e delle deleghe degli assessori che faranno parte del nuovo esecutivo. Sono Francesco Antonio Siciliano, vicesindaco con deleghe al centro storico, alla viabilità e al decoro urbano; Teodoro Bucchino, con deleghe al turismo, bilancio, attività produttive e tributi, Angelina Belluzzi, con deleghe alle politiche sociali e giovanili e pubblica istruzione, e Saverio Genovese, con deleghe all’ambiente, ai beni comunali e alla manutenzione. Toni cortesi e pacati durati, purtroppo assai poco, fino alla lettura delle linee programmatiche di governo da parte del sindaco. Poi le polemiche della campagna elettorale sono tornate a risuonare nell’aula gremita di cittadini, nel momento in cui ha preso la parola il candidato sindaco uscito sconfitto dalla competizione, Cesare Deleo. Nell’annunciare una opposizione propositiva, il consigliere di minoranza ha sottolineato che «ai cittadini interessa sapere quali saranno le soluzioni ai numerosi problemi». E dopo avere elencato una serie di proposte, ha aggiunto: «Il clima che si è creato in questo paese è di odio: l’avete creato voi», ha esclamato rivolto alla maggioranza, lamentando anche una campagna diffamatoria portata avanti contro di lui su Facebook. Parole che hanno surriscaldato gli animi dei presenti e diviso il pubblico, richiamato più volte all’ordine dal maresciallo Antonio Longo e dal comandante della polizia municipale Giuseppe Crea. La seduta si è conclusa con la nomina della Commissione elettorale, composta dai consiglieri di maggioranza Carmen Raco e Antonia De Leo e dal consigliere di minoranza Nicola Gara.

Gazzetta del Sud – Imma Divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 × sei =