(Foto dal Web) -L’assessore regionale alla Pubblica istruzione, prof. Mario Caligiuri già nelle settimane scorse, nel corso di una visita al Museo archeologico, aveva ribadito l’impegno del governo regionale a costruire una scuola “accogliente e sicura”, impegno che ora si è concretizzato con un finanziamento di circa 349.334,01 euro per il miglioramento degli edifici scolastici, in particolare dell’Istituto comprensivo Monasterace-Riace. Ad annunciarlo il sindaco Maria Carmela Lanzetta, dopo avere ricevuto la comunicazione dell’assessore Caligiuri che ha anche evidenziato che si tratta di un contributo Ministeriale attivato grazie al Protocollo d’intesa sottoscritto dal Presidente della Regione Scopelliti e dal ministro Gelmini lo scorso 24 giugno 2010.

(Foto dal web) – Linfa vitale per incidere con urgenza sullo “stato di salute” del patrimonio scolastico, per il primo cittadino Lanzetta che spiega: «Ricordando solo gli ultimi casi luttuosi di edifici scolastici crollati a seguito di terremoti ( la scuola Iovine a S. Giuliano – Campobasso – la Casa dello Studente dell’Aquila), si evince l’importanza inderogabile della ristrutturazione antisismica degli edifici scolastici, soprattutto per adeguarli alle nuove norme emanate appunto dopo il sisma in Abruzzo. L’Amministrazione – aggiunge – ha già avviato da qualche anno l’adeguamento antisismico dell’edificio scolastico di via Aspromonte e questo nuovo finanziamento consentirà di realizzare tutti gli interventi finalizzati a rendere la scuola “più sicura e accogliente”, come ha dichiarato l’assessore Caligiuri presentando il piano triennale di finanziamento. Studiare in scuole “più accoglienti” significa, infatti, rispondere alle esigenze formative degli studenti, sviluppare la sensibilità al bello, al rispetto degli altri, dell’ambiente, per una “cultura senza barriere” e una scuola “per la legalità”».
Gazzetta del Sud del 7 settembre 2010 – Imma Divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − = 1