Nota stampa del Consigliere comunale Nello Pergolizzi (Fli): <<Il Consiglio Comunale durante la seduta del 30 gennaio 2013 ha deliberato, con 21 voti a favore, la modifica al Regolamento Comunale per il rilascio delle concessioni e per l’applicazione del canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche, approvato con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 97/C del 29 dicembre 2011, successivamente modificato dalla deliberazione del Consiglio Comunale n. 40/C del 31 maggio 2012, apportando le seguenti modifiche:

 Eliminare dal comma 2 dell’articolo 15 del Regolamento Comunale per il rilascio delle concessioni e per l’applicazione del canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche, i seguenti periodi:

 …………….“in deroga alle disposizioni del precedente comma,”…………………..

 …………………….“e comunque sia garantita una larghezza non inferiore a mt. 2 dal ciglio del marciapiede e da eventuali strutture e/o ostacoli allocati in prossimità di detto ciglio (pali dell’illuminazione, segnaletica e quant’altro)”………………..

 al fine di ottenere il seguente testo così modificato:

 Articolo 15 – Limiti delle occupazioni – Ed esclusioni.

 2. All’interno delle zone di rilevanza storico ambientale, individuate ai sensi del Codice della Strada, ovvero quando sussistano particolari caratteristiche geometriche della strada, si può autorizzare l’occupazione dei marciapiedi a condizione che sia garantita una zona adeguata per la circolazione dei pedoni e delle persone con limitata o insufficiente capacità motoria.

 Modifiche che – ha detto in sostanza il Consigliere Nello Pergolizzi – sono il risultato di un importante lavoro di concertazione svolto tra tutte le forze politiche, che ha portato alle concrete proposte di modifica al Regolamento sull’occupazione di suolo pubblico. Il punto di partenza di questo lavoro condiviso – ha aggiunto Pergolizzi – è stato, da un lato, la situazione di grave difficoltà economica che colpisce il nostro Paese nel complesso e quindi anche gli operatori economici e, dall’altro, l’obiettivo di agevolare le categorie economiche nell’espletamento delle proprie attività.

 Si è intervenuti per incentivare un adeguato e decoroso servizio di accoglienza per la cittadinanza nonché favorire la piccola imprenditoria locale anche attraverso attività all’aperto, che rappresentano motivo di attrazione per i clienti ed entrate certe per il Comune.

 E’ stato un lavoro articolato e complesso – dichiara Pergolizzi – preventivamente alla stesura delle modifiche ho voluto incontrare personalmente diversi operatori , per avere un confronto diretto con loro, in considerazione dell’importanza e delle ricadute che comporteranno le modifiche adottate. Auspico che per il prossimo futuro si intervenga per regolamentare interventi di arredo urbano per i periodi meno caldi, soprattutto per il centro storico, che prevedano l’istallazione di gazebi, con la necessaria sensibilità e perizia, avendo cura del luogo pubblico dove saranno installati, cercando di integrarli in modo armonico nel contesto architettonico di Messina.

DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8 C DEL 30.01.2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due + 8 =