Raffineria MilazzoIl Sindaco Giovanni Formica, accompagnato dall’Assessore Francesco Italiano è stato questa mattina in visita alla Raffineria di Milazzo. L’incontro ha permesso durante la presentazione della Società e dello stabilimento fatta dal Direttore Generale Pietro Maugeri da un lato di far conoscere meglio agli amministratori la più importante impresa industriale della provincia di Messina e – come sottolineato dallo stesso Maugeri – una delle raffinerie più competitive ed avanzate a livello nazionale ed europeo; dall’altro lato, attraverso domande, approfondimenti ed osservazioni, di focalizzare l’attenzione rispetto ai temi ed alle informazioni che i cittadini ritengono fondamentali per un rapporto positivo e costruttivo con la RAM. Nel corso del colloquio col management – era presente anche il direttore del personale Luca Franceschini – sono state affrontare in modo franco ed aperto le numerose tematiche, anche le più sensibili e critiche (emissioni, odori, salute, etc.) caratterizzanti il rapporto fra la raffineria e la città con impegni sostanziali a realizzare o attuare strumenti per migliorare ancora di più la comunicazione, l’informazione, la conoscenza e la collaborazione reciproca. Il Sindaco Formica ha sottolineato la necessità che l’impegno della società petrolifera ad investire nell’innovazione per il miglioramento delle condizioni di sicurezza ed il rispetto dell’ambiente prosegua ribadendo che il ruolo di un amministratore locale è dialogare con l’azienda vigilando perché il rispetto delle leggi sia sempre pieno. “La Ram è una realtà importante – ha detto il primo cittadino – che deve rispettare il territorio che la ospita. Da parte nostra c’è la consapevolezza di dover lavorare nel frattempo per costruire ulteriori opportunità di crescita e sviluppo investendo sulle straordinarie risorse che la natura ci ha messo a disposizione, prima tra tutte il mare e sul patrimonio storico, artistico ed architettonico che abbiamo ereditato”. In conclusione dell’incontro si è pure discusso del protocollo d’intesa contenuto nel programma elettorale del Sindaco, della funzione sociale dell’impresa e del modo in cui essa può contribuire, anche in termini di proposta, alla crescita del territorio nel senso auspicato dai cittadini e dalle istituzioni.

Foti Rodrigo