Dopo quasi dieci anni ritornano le corse domenicali e nei giorni festivi da parte dell’AST. La decisione è arrivata dopo una riunione tra il Sindaco Pippo Midili, gli Assessori allo Sviluppo economico Maurizio Capone e al Bilancio Roberto Mellina ed i referenti dell’azienda trasporti.
Saranno sei le corse dalla stazione al porto e altrettante quelle di ritorno, collegate con l’arrivo dei principali treni, servizio svolto senza alcun aggravio di costi per il Comune di Milazzo, che ha rappresentato l’esigenza di garantire i collegamenti nel periodo estivo, visto l’aumento dei vacanzieri, che arrivano in treno e hanno necessità di raggiungere il centro cittadino ed il porto.
“In questi anni la soppressione delle corse era stata determinata dai tagli dei fondi a disposizione delle aziende di trasporto da parte della Regione, ma non era possibile che un ridimensionamento del contributo alla fine gravasse sugli utenti. – ha affermato Capone – Abbiamo spiegato ai rappresentanti dell’AST che operano in un Comune turistico, che in estate tra Tono, Capo Milazzo, dove c’è l’attrattività dell’Area marina Protetta, ci sono tante richieste da parte dei villeggianti ed è quindi giusto offrire un servizio adeguato”. Egli ha poi annunciato che nella prima settimana di agosto sarà attivato anche il “trenino turistico”, che l’Amministrazione comunale ha fortemente voluto tra le iniziative di ampliamento dell’offerta dei servizi turistici, composto da due carrozze da venti posti ciascuno oltre la motrice e attraverserà Milazzo in un percorso turistico tra il porto, la Marina Garibaldi, sino a Vaccarella, proseguendo poi per il Tono, con ritorno da via Umberto I, alla fermata iniziale del porto, con diversi punti di sosta, con una velocità media di 25 km/h. Un modo per far ammirare la città ai turisti, – conclude Capone – ma anche per agevolare chi vuole raggiungere il centro cittadino o luoghi di maggiore aggregazione, come il Tono evitando la macchina. Sarà possibile parcheggiare l’auto e fruire, con un costo di trasporto minimo, del servizio del trenino.” “Il nostro obiettivo – aggiunge il Sindaco Pippo Midili – è far sì che anche Milazzo, al pari di altre attività, che hanno avviato questo percorso, possa dar vita al concetto di “smart mobility”, il nuovo modo di concepire la mobilità che mette al centro il benessere dei cittadini rendendo i trasporti più convenienti, sostenibili e accessibili, un tipo di mobilità “a misura di cittadino”, passando da un concetto di mobilità, in cui il trasporto viene gestito passo per passo in prima persona, a un servizio onnicomprensivo da usare quando si ha bisogno. Tutto questo con l’obiettivo ultimo di rendere più veloci i trasporti, snellendo il traffico cittadino e riducendo così l’inquinamento”. Pubblicata sul sito del Comune la graduatoria definitiva per l’assunzione dei 22 vigili urbani stagionali. La commissione esaminatrice, dopo aver concluso i colloqui dei 60 partecipanti, ha concluso le operazioni formalizzando l’elenco, dal quale attingere per i 22 agenti di polizia locale, che avranno contratto a tempo determinato e part time di 24 ore: una prima risposta per poter fronteggiare le criticità esistenti al comando di polizia municipale dove il numero dei vigili si assottiglia col passare dei mesi per i pensionamenti. Milazzo, quasi 32 mila abitanti, città turistica, con incremento delle presenze di auto e di pedoni nel fine settimana e nei giorni festivi (e soprattutto in estate) oggi deve subire il gap della mancata presenza dei vigili, visto che in atto il comando può contare su 8 unità in media giornaliere di ruolo e 6 a tempo determinato.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 × = quaranta nove