Il Consiglio comunale ha approvato con 18 voti favorevoli ed uno contrario la mozione presentata dal Consigliere Lorenzo Italiano e condivisa da tutti i capigruppo, con la quale s’impegna l’Amministrazione, che ha già inserito tale intendimento nel proprio programma elettorale, alla stipula di un protocollo d’intesa con la Ra.M., finalizzato a costruire rapporti di collaborazione sociale tra istituzioni “per investire risorse dell’industria nella crescita del territorio e definire all’interno dello stesso un “patto per il lavoro”, per avere un metodo trasparente e privilegiare i cittadini di Milazzo e delle aree circostanti la Raffineria, coinvolgendo poi anche le istituzioni scolastiche del settore tecnico/tecnologico/strumentale presenti in città. Ad integrazione sono stati considerati fondamentali tre punti illustrati dalla Consigliera Maria Magliarditi e condivisi da tutti i consiglieri di maggioranza: il raggiungimento di benefici in termini di salute pubblica, individuando area idonea all’istituzione di un servizio sanitario di prevenzione oncologica, dove si facciano gratuitamente gli screening per tutti i milazzesi e gli abitanti della Valle del Mela; la realizzazione di progetti di utilità sociale col finanziamento annuale, o quantomeno per ogni legislatura, di un progetto che resti un bene per la città, fruibile da tutta la comunità, la realizzazione di percorsi formativi e professionali che garantiscano sbocchi professionali ai giovani milazzesi e della Valle del Mela. L’Aula ha poi esitato favorevolmente anche la proposta di delibera relativa al canone patrimoniale d’occupazione del suolo pubblico e d’esposizione pubblicitaria e del canone mercatale, dopo la presentazione d’un emendamento migliorativo del testo a beneficio dei contribuenti, presentato ed illustrato da Rosario Piraino (primo firmatario), Alessia Pellegrino, Maria Magliarditi e Mario Sindoni. Diciotto i voti favorevoli e quattro gli astenuti. Stessa votazione per l’approvazione di un altro emendamento presentato dall’Assessore Roberto Mellina. Nel corso dei vari interventi preliminari il Consigliere Antonio Foti ha considerato urgente la bonifica della discarica di ponente, proponendo sia una conferenza dei capigruppo per valutare la convocazione di un Consiglio straordinario, sia un incontro col Sindaco ed i politici di riferimento per trovare una soluzione, considerando stridente anche il fatto che insista un’area fortemente compromessa da una discarica abusiva in una città che peraltro ha attivato l’area marina protetta.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 + sette =