L’Assessore allo Sviluppo economico Maurizio Capone ha convocato lunedì 6 settembre alle ore 10:00 una riunione per discutere di problematiche legate all’attività commerciale. Ad essere coinvolti non solo gli operatori locali, ma anche Confcommercio, Confimpresa, Sicindustria, Fiarcom Catania, Cidec, Cna Sicilia, Casartigiani Sicilia, Confartigianato, Upia Claai, Aacim, Confesercenti, Adiconsum, Unimpresa, Fedimprese, Centro Commerciale Naturale Milazzo, Associazione “Amiamo Milazzo”. Convocati anche i rappresentanti dei tre porticcioli turistici. “L’obiettivo – spiega Capone – è fare chiarezza sia sul suolo pubblico, ma anche sulle nuove aperture, sui tributi e sulla gestione del servizio rifiuti. C’è la necessità di restituire normalità ad un settore, dove da tempo si registrano dei “corto circuiti” inopportuni. È nostra intenzione, a stagione estiva conclusa, effettuare un monitoraggio delle varie autorizzazioni già concesse, o meglio della situazione legata all’occupazione del suolo pubblico in città e mettere ordine ad un settore, che da tempo è trascurato determinando una vera e propria anarchia”. Avviata la bonifica dell’area retrostante l’Ex Asilo Calcagno da tempo in stato di abbandono. Gli operai hanno rimosso la fitta vegetazione, che rendeva inaccessibile la zona. Ora l’obiettivo è dare attuazione al progetto da un milione di euro già approvato dall’Esecutivo finalizzato al miglioramento sismico del fabbricato, con la sostituzione della copertura, la realizzazione di scale e ascensore, la ricollocazione dei pavimenti e tutta una serie di opere tali da consentire la destinazione d’uso a Museo delle tradizioni marinare. “Il progetto – afferma il Sindaco Midili – punta a riqualificare non solo un bene da decenni aggredito dal degrado, ma il nostro borgo marinaro”. Il servizio idrico integrato di palazzo dell’Aquila ha reso noto che, per consentire degli interventi di riparazione di guasti in via Giorgio Rizzo e in via Tremonti (istituto industriale Majorana) sarà necessario, nella giornata di giovedì 2 settembre, interrompere la fornitura dell’acqua potabile dalle 8 alle 12 in tutto il centro cittadino. Resta quasi invariato il numero dei positivi a Milazzo. Secondo quanto comunicato al sindaco all’Ufficio del Commissario per l’emergenza Covid-19 in provincia di Messina, oggi in città sono 178 i milazzesi risultati positivi al tampone, sempre sei i ricoverati in ospedale.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno + = 4