Una nuova sinergia coi titolari di attività commerciali finalizzato a rendere la città ancora più accogliente, nel rispetto delle regole per il decoro, ma anche il rapporto col Comune: è stato questo il messaggio che il Sindaco Pippo Midili ha voluto lanciare nel corso della riunione coi rappresentanti delle varie categorie produttive intervenute, non in maniera numerosa, a dire il vero, a Palazzo dell’Aquila per fare il punto della situazione dopo la stagione estiva ormai volgente al termine. Nel corso dell’incontro, al quale hanno presenziato anche gli Assessori allo Sviluppo economico Maurizio Capone e alle Finanze Roberto Mellina, si è parlato di suolo pubblico, di tributi, di servizio rifiuti, ma anche di parcheggi, e l’Amministrazione ha raccolto le proposte dei partecipanti, ai quali è stato chiesto però di evidenziare la rappresentatività settoriale proprio per evitare possibili fraintendimenti nel momento in cui verranno assunte delle decisioni. Per il suolo pubblico è stata sottolineata l’apertura, in ossequio alle norme Covid, all’ampliamento degli spazi autorizzati, ma in condizioni di normalità occorrerà preliminarmente il rispetto del regolamento comunale con l’occupazione degli spazi effettivamente autorizzati, così come per tutto il decoro urbano. Per i rifiuti sono emerse le discrasie nello smaltimento del cartone e dell’umido, anche se – ha sottolineato Midili – con uno sforzo economico, è stato garantito il ritiro sette giorni su sette anziché i tre previsti nel capitolato. Per il futuro occorrerà la collaborazione soprattutto dei ristoratori per evitare l’abitudine di lasciare i contenitori all’esterno, che, oltre a creare un disagio estetico, determinano anche un fastidio dal punto di vista igienico-sanitario. Per quel che concerne infine la sosta a pagamento, Midili ha spiegato che il servizio è stato avviato in via sperimentale e si stanno correggendo le criticità venute fuori in merito ad esempio al pagamento dei ticket (monete, anziché banconote, uso di altre App più funzionali), assicurando che si è anche al lavoro per agevolazioni (abbonamenti) nei confronti di determinate categorie di persone. Da ultimo si è deciso di redigere una sorta di vademecum delle regole, che gli operatori commerciali ed i ristoratori dovranno rispettare per evitare quei “corto circuiti” penalizzanti per tutti e rischianti di determinare frizioni anche tra gli stessi e l’apparato comunale, chiamato al rispetto di precise disposizioni di legge”. “Un incontro proficuo, – ha detto Midili – durante il quale abbiamo preso atto che la stagione estiva è stata molto positiva per la nostra città e i nostri operatori hanno lavorato in modo importante. Mi auguro che anche in futuro questo trend sia mantenuto e magari aumentato, ma c’è anche la necessità di instaurare un corretto rapporto tra la categoria e il Comune. Per questo ci siamo attivati adesso per programmare i prossimi mesi e la nuova stagione. Ho rappresentato le situazioni, che possono dar vita ad una conflittualità, che vogliamo evitare, e quindi spero che si apra una nuova pagina, dove la disponibilità dell’Amministrazione sia compresa e quindi ricambiata rispettando quanto previsto da leggi e regolamenti comunali”.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due − 1 =