L’atleta Antonio Trio entra nell’elenco dei “cittadini benemeriti” di Milazzo: nella seduta di lunedì sera in Aula consiliare è stata consegnata la benemerenza, richiesta con una mozione presentata dai consiglieri Lorenzo Italiano, Giuseppe Crisafulli e Antonio Amato e sottoscritta da tutti i capigruppo con successiva approvazione unanime da parte del civico consesso. È stato il presidente Alessandro Oliva a ricordare i risultati ottenuti da Trio, laureatosi lo scorso 20 febbraio campione italiano indoor 2021 di salto in lungo, risultato che poi gli ha permesso anche di partecipare ai campionati europei al coperto di atletica leggera a Torun, in Polonia. Il Sindaco Pippo Midili ha considerato “motivo di orgoglio” il risultato ottenuto da Trio, che ha permesso di portare anche la città di Milazzo alla ribalta nazionale. Il primo cittadino ha anche anticipato iniziative in sede locale che consentiranno all’atleta di mettere le sue capacità al servizio dei giovani milazzesi; quindi la consegna dell’attestato e la grande soddisfazione dell’atleta, che si è detto “onorato di ricevere il riconoscimento”. I lavori consiliari sono poi proseguiti col dibattito sugli altri argomenti iscritti all’ordine del giorno. In scaletta due mozioni: la prima presentata da Lydia Russo, Maria Sottile e Francesco Rizzo per lo svolgimento di esami di Laurea in Comune; la seconda a firma del presidente Oliva per l’intitolazione di una strada comunale a Sergio Torre, 1° Ufficiale Pilota 118 Sicilia, caduto in servizio nell’adempimento del proprio dovere. Entrambe sono state approvate all’unanimità. In apertura diversi gli interventi preliminari: il Consigliere Antonio Amato ha chiesto l’istituzione di un’isola pedonale nel centro cittadino dopo giorno 26 aprile, data fissata dal Governo per la riapertura di bar e ristoranti all’aperto con limitazioni anti Covid, mentre Lorenzo Italiano ha chiesto notizie relative all’assegnazione di alloggi popolari, poiché da tempo si attende la graduatoria. La seduta è stata rinviata alle ore 19 di giovedì.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 7 = cinquanta sei