L’Amministrazione comunale ha deciso d’avviare un percorso di collaborazione con l’associazione guide turistiche Eolie-Messina-Taormina con sede a Valdina: nel provvedimento adottato dall’Esecutivo si dà mandato al dirigente del settore di sottoscrivere una convenzione finalizzata sia per promuovere le informazioni sul patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico del territorio del Comune di Milazzo, sia di ottimizzare l’accoglienza turistica ed attrarre nuovi visitatori. L’associazione si impegna a fornire servizi di visita guidata nel caso di mostre, eventi e manifestazioni culturali organizzate dal Comune, nonché a garantire un supporto tecnico-professionale e linguistico in occasione di scambi culturali con l’estero, borse, fiere, workshops, manifestazioni folkloristiche, che vedranno la partecipazione del Comune di Milazzo, per incrementare il turismo culturale, artistico, religioso, paesaggistico del proprio territorio, su scala nazionale ed internazionale. Cinque consiglieri comunali (Doddo, Bambaci, Bagli, Sgrò, Ficarra) hanno presentato una mozione, con la quale chiedono al Sindaco il prolungamento dell’isola pedonale di via Medici sino a piazza Mazzini: nel documento evidenziano che sarebbe importante pedonalizzare altri tratti di strada per inserire elementi d’arredo urbano e giochi per bambini al fine di creare motivo di richiamo per le famiglie, che spesso portano i loro figli al parco commerciale, dove si trova un picciolo parco giochi e suggeriscono anche come risolvere anche il problema dei parcheggi, che andrebbero a ridursi. “Si potrebbe prendere in esame ­– si legge nel documento – alcuni punti strategici per la realizzazione di aree di parcheggio, magari nella zona del Borgo o nella via Madonna del Lume, reintegrando gli stalli soppressi e addirittura aumentando il numero degli stessi. Così facendo si libererebbe il centro storico dal traffico veicolare e si darebbe respiro al commercio milazzese. Tutto ciò ovviamente dovrà prevedere finanziamenti solo in minima parte pubblici, cercando di coinvolgere anche i privati”.

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 − = uno