manifesto-2018-via-medici-e-paladianaCome ogni Natale, la Pigotta, la bambola di pezza dell’Unicef, torna in piazza per combattere la mortalità infantile e “ridurla a zero”. Quest’anno, per il decimo anno consecutivo a cura dell’Associazione Roberta Smedili, la Pigotta sarà presente a Milazzo, nei giorni di Sabato 15 e Domenica 16 Dicembre 2018 nella sala a vetri del Paladiana, e per la prima volta con un gazebo in Via Giacomo Medici, per sostenere i progetti Unicef salva-vita per milioni di bambini.

Le Pigotte sono realizzate a mano grazie all’impegno dei volontari dell’Associazione Roberta Smedili. Ogni Pigotta è diversa e “unica” e può essere adottata con un contributo minimo di 20 euro. «In questi anni gli italiani hanno “adottato” circa 2 milioni di pigotte» sottolinea il presidente dell’Associazione Giovanni Smedili. «Con il suo “cuore di pezza” – aggiunge – la Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’Unicef, verrà inserito nel programma di lotta alla mortalità infantile. I fondi raccolti consentiranno all’UNICEF di fornire a un bambino di un paese africano un kit salvavita composto da vaccini, dosi di vitamina A, kit ostetrico per un parto sicuro, antibiotici e una zanzariera.

Interventi che riducono significativamente il pericolo di mortalità nei suoi primi cinque anni di vita. Ogni giorno nel mondo muoiono 16 mila bambini per cause prevenibili, con l’adozione della Pigotta si può arrivare a zero. Appuntamento quindi a Milazzo nei giorni di Sabato 15 e Domenica 16 Dicembre 2018 alla sala a vetri del Paladiana e in Via Giacomo Medici per adottare una pigotta e aiutare l’UNICEF a salvare la vita di un bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 4 = uno