foto campanaProseguono in questi giorni i servizi di prevenzione posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo, i quali sono impegnati in mirate attività per il contrasto dei reati di natura predatoria. In tale contesto, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Milazzo unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di S. Filippo del Mela (ME), nell’ambito di specifici servizi preventivi, hanno arrestato, nelle prime ore della mattinata di oggi, un 42enne per tentato furto aggravato.

In particolare, i Carabinieri nel corso di un servizio perlustrativo, sono intervenuti nei pressi di una chiesa privata di Milazzo, attualmente in disuso, in quanto erano stati segnalati delle luci e dei rumori sospetti provenienti dal campanile.

Giunti sul posto, grazie ad una scala esterna riuscivano a raggiungere la parte alta del campanile, dove sorprendevano T. A., nato a Messina, ma residente in Santa Marina Salina, cl. 1971, già noto alle Forze dell’Ordine, mentre stava asportando una antica campana di bronzo, di circa 100 KG, dopo che l’aveva staccata dal campanile.

Immediatamente bloccato, per l’uomo scattavano le manette con l’accusa di tentato furto aggravato. La campana e tutti gli strumenti di effrazione rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G., T.A. è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 − = zero