santa sofiaLa settecentesca statua lignea di Santa Sofia ritorna a casa dopo un periodo trascorso presso il laboratorio di restauro ,Geraci Restauri di Messina.

Le sapienti mani dei Maestri Geraci Ernesto ed il figlio Carmelo hanno ridato alla statua la cromia originale. La statua, di autore ignoto, era ricoperta da strati di pittura frutto di maldestri interventi passati.

Il Villaggio di Zaffaria ha un rapporto particolare con Santa Sofia di Costantinopoli tradizione tramandata dai Monaci Basiliani in epoca prenormanna ed “ unicum” nella diocesi di Messina.

La statua impolverata, giaceva da anni in un deposito della Parrocchia e l’Associazione Jobel insieme all’Associazione Piattaforma Creativa ed alla Parrocchia San Nicolò di Bari in Zaffaria hanno lanciato e promosso il restauro, autorizzato dalla Soprindentenza di Messina.

Alle spese per il restauro hanno contribuito oltre la Comunità di Zaffaria , numerosi privati e fedeli , nonché il DES ACAMES ( distretto di economia solidale degli antichi casali Messinesi). Il costo dell’operazione di restauro è di 4.000 Euro, la cui raccolta fondi lo copre parzialmente. In occasione della ricorrenza della festività di Santa Sofia , Venerdì 18 Settembre alle ore 18.30 si celebrerà presso la Chiesa di Zaffaria una funzione con il rito Bizantino officiata dal Papas Antonio Cucinotta; nella stessa giornata la statua sarà svelata ed esposta sulla vara coeva già restaurata.  Si auspica la presenza numerosa di molti fedeli e appassionati d’arte.

La Parrocchia di Zaffaria vuole ringraziare tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato e contribuito affinchè questo si realizzasse.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove × 9 =