Il Presidente del Tribunale di Messina, Giovanbattista Macrì, è stato ricevuto stamani a Palazzo a Zanca in visita di commiato dal commissario straordinario, Luigi Croce. Al termine dell’incontro al dottor Macrì, che lascia Messina per insediarsi quale primo presidente della Corte d’appello a Reggio Calabria, il commissario Croce ha donato alcune stampe della città. Macrì si insediò all’inizio del 2008, proveniente dal Tribunale di Catania, dove era stato per anni Presidente della Sezione penale. In passato aveva ricoperto anche l’incarico di Presidente della Sezione specializzata di Diritto industriale per la Sicilia e la Calabria. Macrì, 71 anni, acese, che nella sua visita di cortesia a Palazzo Zanca dopo l’insediamento, nel febbraio 2008, era stato ricevuto da un altro commissario, Gaspare Sinatra, è in magistratura dal 1965 con una lunga attività nel settore giudicante sia in campo civile sia in penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 − tre =