STUPEFACENTE E MATERIALE SEQUESTRATOOggi 18.01.2014 alle ore 09.10 in Messina, una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile, nel corso di un servizio di vigilanza nei pressi di istituti scolastici condotti nell’ambito del normale pattugliamento urbano, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti B. Luca, nato a messina nel 1995, ivi residente, studente, incensurato, trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale condotta d’iniziativa in contrada Conca d’Oro – ss. Annunziata, nel parcheggio del liceo artistico “Ernesto Basile” mentre si trovava in compagnia di altri ragazzi subito allontanatisi, di 9 involucri in cellophane contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di grammi 13,01, occultati sotto il sedile dello scooter in uso Piaggio vespa. Successiva perquisizione domiciliare eseguita presso la sua abitazione consentiva di rinvenire nella propria camera da letto ulteriori 19 involucri in cellophane contenenti analoga sostanza stupefacente per un peso complessivo di grammi 28,07, sette semi di cannabis indica, 3 trita erbe, 1 rullo di chellophane, 4 banconote da 5,00 euro e 2 banconote da 10 euro, il tutto riconducibile a verosimile attivita’ di spaccio esercitata. Stupefacente posto sotto sequestro per il deposito presso l’ufficio corpi di reato del tribunale. L’arrestato, come da disposizioni del magistrato di turno, e’ stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo prevista per la mattinata di lunedi’ p.v.

Non si esclude che l’arrestato volesse vendere lo stupefacente proprio a studenti del predetto liceo artistico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 4 = dodici