fb_img_1540359877199Sindaco De Luca: <<“Sarebbe stato meglio che il piano di riequilibrio della giunta Accorinti non fosse mai esistito!” Ecco le risultanze del monitoraggio cumulativo effettuato sul piano di riequilibrio finanziario della Giunta Accorinti che per circa il 60% si è’ dimostrato fallimentare già nei primi quattro anni di applicazione (2014 – 2017).

 Su 89 milioni di accantonanti che dovevano essere effettuati abbiamo trovato nel cassetto solo 37 milioni perché 15 MILONI non sono stati accantonati perché le azioni erano farlocche mentre altri 37 milioni di euro sono stati usati per finanziare il bilancio corrente.

 In definitiva: il piano di riequilibrio finanziario non era compatibile con la rigidità dei bilanci del comune di Messina (o era farlocco il piano – ipotesi verosimile – o erano farclocchi i bilanci del comune).

 Oggi abbiamo dovuto vincere l’alea di leggerezza dell’essere che ombreggia sul comune di Messina a causa della non fondatezza del piano di riequilibrio che non è stato mai esaminato dalla commissione ministeriale perché carente di tanti supporti documentali che hanno generato una istruttoria lunga ed a rate.

 Abbiamo chiarito e dimostrato che noi siamo di tutt’altra pasta e che presenteremo il piano completo da tutta la documentazione necessaria.>>