Abbiamo firmato il rinnovo dei 32 lavoratori e lavoratrici e le loro lacrime di gioia hanno ancora rafforzato la mia convinzione che il mondo non può essere condizionato dai professori e professoresse del combinato disposto dell’articolo vattelo a pesca del partito del 27 (stipendio sempre garantito) sulla pelle dei lavoratori precari o facendo saltare nuove opportunità lavorative.Stavolta sono stato contrastato anche dal mio segretario generale a cui auguro le migliori fortune ma io non me la sono sentita di gettare sul lastrico 32 famiglie ora ed altre 110 famiglie a fine anno senza tentare questa ulteriore soluzione che mi espone ad attacchi e denunzie ma che mi fa stare a posto con la mia coscienza.Se i consiglieri comunali la smetteranno di consumare faide sulla pelle della povera gente avranno il mio plauso …

Lo ha dichiarato il Sindaco di Messina Cateno De Luca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ uno = 10