caristiVenerdì 12 giugno si è tenuto a Messina, presso i locali dell’ex chiesa S. Maria Alemanna, il corso di formazione per i medici di medicina generale sugli aspetti più importanti dell’assistenza alle persone affette da SLA, organizzato da ASP Messina e AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Il corso destinato a medici, fisioterapisti e infermieri per approfondire gli aspetti più importanti dell’assistenza e della presa in carico delle persone con SLA da parte del sistema sanitario, è stato organizzano dall’Azienda Sanitaria Provinciale ASP5, la sezione di Messina di AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, da 32 anni impegnata nel sostegno delle persone con SLA e della ricerca su questa patologia, in collaborazione con la Fondazione Aurora Centro Clinico NEMO SUD, il Dipartimento di Neuroscienze Università degli Studi di Messina e il Lions Club Messina Ionio.

L’obiettivo è stato quello promuovere una conoscenza sempre più approfondita delle necessità delle persone con SLA e favorire una presa in carico sempre più efficace dei pazienti da parte del sistema sanitario.

Il corso, accreditato con 9,5 crediti ECM, si è tenuto dalle 9.00 alle 17.30 presso la Ex Chiesa S. Maria Alemanna. Il corso teorico e pratico ha previsto approfondimenti ed esercitazioni sugli aspetti più importanti come la nutrizione, la respirazione, la comunicazione e la psicologia.

Le lezioni sono state tenute dal Dott. Antonio Toscano, Professore Ordinario di Neurologia, Dott.ssa Graziella Arena Pediatra e Presidente dell’Associazione “Persona Sempre”, Dott. Sebastiano Marino di MGM Messina, Dott. Massimo Russo Neurologo del Centro Nemo Sud e dal Dott. Paolo Volanti, Neurologo della Fondazione Maugeri.

(Nella foto sopra il Dott. Giuseppe Caristi, Presidente Sede Aisla Messina)