IMG_9229Oggi pomeriggio alle 17:30, ha avuto luogo il dibattito pubblico “L’acqua: il bene secondario”. A far da cornice all’ incontro l’incantevole “Villa Cianciafara”, situata poco prima del Villaggio Zafferia, dell’ Ingegnere Giuseppe Mallandrino, proprietario e “custode” di un vero e proprio “gioiello”, le cui mura trasudano storia e devozione alla storia stessa.

Il dibattito, al quale hanno preso parte numerose persone, era incentrato sul tema che da, ormai due settimane, fa penare l’intera città di Messina, la mancanza d’acqua.

IMG_9242DOCMolti i pareri espressi, diverse le opinioni sulle responsabilità di tale “enorme disagio”, ma univoco il pensiero: trovare una soluzione definitiva ad un “dramma” che, nel 2015, non solo non dovrebbe esistere, ma neanche essere ipotizzato!”

Il sottosuolo della città é ricco di “falde acquifere”, Messina, dunque, non avrebbe bisogno di “attingere” da altre sorgenti, eppure e ciò che accade! Questa una delle discussioni che più ha acceso gli animi.

Altro punto toccato, l’inesistenza di manutenzione dell’attuale condotta idrica, ridotta, ormai, un “colabrodo”, gli errori fatti, al tempo della “costruzione della rete idrica”, nella scelta dei terreni ove collocare le tubazioni, terreni, a quanto risulta, totalmente, non idonei.

IMG_9254 DOCCertamente qualcosa si é mosso, grazie a questo incontro, le idee ci sono, ed anche, e sopratutto la volontà, volontà come quella dimostrata dall’ Ing. Mallandrino che, di sua sponte e “Gratuitamente” ha messo a disposizione l’acqua del proprio pozzo, collegando a quest’ultimo una condotta che porta l’ acqua alle quattro fontane situate appena fuori Villa Cianciafara, fontane sistemate proprio per questa emergenza, delle quali, chiunque avesse bisogno, può, tranquillamente, usufruire, l’acqua non é potabile, ma va benissimo per tutte le altre necessità!

Tanti altri cittadini possiedono un pozzo proprio, c’è da chiedersi il perchè, anch’essi, non lo mettano a disposizione di chi si trova in difficoltà?! (R.G.)

Di seguito il video dove Rosanna Gulletta intervista alcuni degli  intervenuti all’incontro a Villa Cianciafara e le foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 1 = sette