“È saltata la seduta di Consiglio comunale in data odierna – scrive in una nota il Vicesindaco Carlotta Previti – per mancanza del numero legale nonostante all’ordine del giorno vi fossero importanti delibere la cui mancata approvazione determinerà danno certo con responsabilità gravissime da un punto di vista contabile. Eccole di seguito rappresentate.

La mancata approvazione del Rendiconto di Gestione 2020 da parte del Consiglio Comunale entro il 31.12.21 impedirà all’Ente di applicare l’avanzo di amministrazione nella gestione contabile 2021, bloccando il finanziamento di interventi che, con progetti già esecutivi predisposti, potevano essere cantierati nel 2022 realizzando finalmente il completamento di opere ordinarie e straordinarie che la città aspetta da anni.

In questa ottica con la Delibera di G.M. n. 745 del 23.12.2021, abbiamo voluto dare indirizzo specifico per le misure di applicazione avanzo di amministrazione individuando i progetti cantierabili che di seguito si sintetizzano per macroaree:

  • Completamento interventi di riqualificazione impianti di illuminazione nei territori della IV,V e VI circoscrizione per l’importo di € 252.000,00;
  • Realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria relativi alla terrazza dell’immobile comunale destinato ai c.d. “alloggi di transito” per l’importo di € 180.000,00;
  • Realizzazione delle opere infrastrutturali di completamento nel territorio relativamente agli impianti di rete fognaria nelle aree di c.da Mastropavano (€ 384.300), Salita Pozzicello (€ 98.300), c.da Aranciarella uno (Euro 226.500), Via dei Rosari – Via dei Gerani e c.da Agliastrello per l’importo complessivo ( Euro 212.200). Nel medesimo ambito di azione è stata prevista la sostituzione di un tratto di condotta rete idrica in c.da Bagni. Tali interventi costituiscono la risposta concreta alle esigenze dei territori che ancora oggi soffrono della mancanza dei minimi servizi infrastrutturali;
  • Realizzazione dell’impianto di climatizzazione nella struttura del Palarescifina per l’importo di € 490.00,00 al fine di rendere completamente agibile per il pubblico l’importante e polivalente impianto sportivo;
  • Realizzazione degli interventi di ripristino e decoro cimitero centrale per l’importo di € 1.470.000,00 nei cimiteri suburbani per l’importo di € 2.000.000,00 e per l’ampliamento del cimitero di Pezzolo per l’importo di €400.000,00. Tali attività costituiscono la vera importante novità del nuovo sistema di gestione progettuale avviato; infatti per il primo anno si sono portati avanti interventi progettuali già esecutivi nell’ambito del comparto Cimiteri legati alla più ampia strategia di recupero di nuovi posti nel cimitero centrale e suburbano. L’avvio di questa fase progettuale che vale in totale € 3.870.000,00, costituisce l’effettivo avvio del complessivo programma predisposto per l’ampliamento dei posti disponibili in ogni cimitero cittadino;
  • Realizzazione rampe Giostra ed Annunziata per l’importo di € 2.800.000,00. Tali lavori consentirebbero di risolvere in maniera definitiva la questione del nodo autostradale di Giostra, con la conseguente fluidificazione del traffico della zona nord ed il completamento di un’opera che è rimasta bloccata per 35 anni, a causa dell’imperizia e della distrazione da parte delle precedenti Amministrazioni. Il progetto di adeguamento dei viadotti P e O degli svincoli di Giostra-Annunziata si è reso necessario a seguito della verifica delle strutture prima della loro programmata apertura, che ne ha messo in evidenza le criticità dei sistemi di appoggio degli impalcati sulle pile. La finalità del progetto è quella di aprire gli svincoli al transito consentendo in tal modo il collegamento diretto tra l’autostrada e la galleria San Jachiddu, senza dover attraversare il viale Giostra per raggiungere il viale Annunziata.
  • Manutenzione straordinaria strade per l’importo di € 1.598.671.00,00. In un quadro in cui il Comune di Messina, titolare di 940 Km di strade, che necessitano di una manutenzione complessiva che ammonta a circa 80 milioni di euro, tutte le somme disponibili che possono confluire in tale direzione, sono non soltanto opportune ma anche necessarie. Pertanto, in virtù delle numerose e legittime segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano disagi, con il mancato finanziamento sarà perpetrato un enorme danno ai cittadini e alla ‘normalità’ della città.
  • Acquisto terreno ex Don Orione per un progetto scuola, per l’importo di € 1.100.000,00, al fine dell’ampliamento della scuola primaria e secondaria di primo grado del plesso Enzo Drago. Tale attività prevede la realizzazione di circa 25 aule (normali e speciali, oltre servizi) per un importo di 5.985.462,92 euro. La somma prevista nel consuntivo serviva ad acquisire l’area che oggi è nella titolarità della Città Metropolitana; quest’ultima ha consentito al Comune di partecipare ai bandi di finanziamento, in virtù di accordi sinergici pregressi, in cui il progetto è risultato ammissibile. Qualora venga emesso il Decreto di finanziamento, lo stesso andrebbe perso per il mancato perfezionamento della proprietà dell’area da parte del Comune.
  • Realizzazione rampa emergenziale San Filippo sup. per l’importo di €221.000,00, al fine di creare in sicurezza una pista emergenziale per evitare l’attraversamento del torrente, un’opera attesa da anni per mettere in sicurezza un’ampia fetta del territorio.
  1. La mancata ratifica delle variazioni di bilancio approvate dalla Giunta nel mese di ottobre 2021 e non ancora approvate dal Consiglio impedirà, tra l’altro, l’iscrizione in bilancio di importanti finanziamenti ottenuti tra cui il REACT EU e ciò comporterà l’insorgenza di debiti fuori bilancio per gli impegni contabili già assunti oltre la perdita delle somme già assegnate con conseguente segnalazione alla Corte dei Conti per danno erariale.

Nonostante il Consiglio si sia aggiornato a domani mattina alle ore 11.30, – prosegue il Vicesindaco – in merito alla mancata approvazione del Rendiconto di Gestione 2020 non vi sono più i tempi per la variazione di bilancio necessaria per l’impegno dell’avanzo.

Per quanto riguarda l’approvazione delle variazioni di bilancio domani è l’ultimo giorno utile.

Da segnalare che le sedute del Consiglio, del 28 e 29 dicembre scorsi, sono state dedicate all’approvazione di un emendamento illegittimo sulla delibera di Revisione periodica delle partecipazioni pubbliche art. 20 Dlgs 175/2016 per lo scioglimento della Patrimonio SPA”, conclude il documento.

 

Lascia un commento