logo_AISLAL’8 agosto a Faro Superiore l’evento “Un calcio alla Sla” con sport, musica e solidarietà, per ricordare Pippo Genovese, messinese scomparso a causa della SLA e raccogliere fondi a sostegno di AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.  Venerdì 8 agosto alle 21.30 a Messina va in scena nel campo sportivo della parrocchia di S. Maria Superiore di Faro Superiore “Un calcio alla SLA” evento benefico per ricordare Pippo Genovese, cittadino messinese scomparso nel 2008 a causa di questa malattia, e raccogliere fondi per AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, da 31 anni impegnata nell’assistenza alle persone con SLA e presente a Messina con una sezione locale dal 2009.

A Messina Aisla segue 30 malati di SLA e le loro famiglie aiutandole gratuitamente ad esempio a compilare le pratiche per la richiesta dei contributi regionali e dell’assistenza domiciliare o sostenendole economicamente nei casi più difficili.

L’evento, organizzato da AGFA, Associazione Giovanile Monsignor Francesco Alizio, e dall’Associazione di promozione sociale “Faro per Fare”, culminerà con il triangolare di calcetto disputato da squadre composte da amici e colleghi di Pippo Genovese e da personale sanitario. Prima del calcio d’inizio vi sarà la presentazione dell’evento con interventi relativi alla SLA e all’assistenza dei malati a Messina e provincia

Interverranno Massimo Mauro, presidente nazionale di AISLA (in videoconferenza), Guglielmo Labruto, presidente dell’Arciconfraternita S. Angelo dei Rossi e volontario di AISLA Messina, Giuseppe Vita, direttore del Dipartimento di neuroscienze dell’Università di Messina e membro del consiglio scientifico del Centro Clinico Nemo Sud, Andrea Consolo, responsabile dell’Unità operativa complessa di Cardiologia dell’Ospedale di Patti.

La serata, presentata da Rosaria Brancato, direttore del giornale Online “TEMPOSTRETTO”, vedrà le esibizioni musicali del gruppo polifonico “Migrantes” e del maestro Natale Pagano.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto ai malati di Sla di Messina e alle loro famiglie in un incontro nella sede di Aisla Messina in programma a settembre.

AISLA Onlus nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di SLA, favorendo l’informazione, la ricerca e la formazione sulla malattia e stimolando le strutture competenti a una presa in carico adeguata e qualificata dei malati. L’Associazione attualmente conta 60 rappresentanze territoriali in 19 regioni italiane e circa 1700 soci grazie al lavoro di oltre 200 volontari e di 8 collaboratori.

Leggi o scarica la brochure: Un calcio alla SLA 

————————————————

Nota del Referente SLA di Messina e provincia Dott. Giuseppe Caristi.

caristi giuseppe

Carissimi, Desidero renderVi partecipe di un evento che coinvolge la Sezione di Messina. Nel Mese di Agosto, tra le manifestazioni previste ed organizzate dalle Ass.ADFA e Faro per Fare, di Faro Superiore ( un Villaggio collinare a ridosso della Città di Messina), è stata dedicata una serata alla SLA . L’8 Agosto con inizio alle 21.30, si darà il via ad un torneo di calcetto . Un Memorial intitolato a Pippo Genovese un giovane affetto da SLA Bulbare deceduto nel 2008 . Un giovane amato e conosciuto per il Suo impegno sportivo,amico degli amici, che ha affrontato la Malattia con grande coraggio ,supportato in questo calvario dalla Famiglia ,la moglie e due figlie piccole . Nel 2003 la SLA era una malattia totalmente sconosciuta,nella realtà messinese, non esistevano Centri di Riferimento per la Diagnosi e Cura e le strutture ospedaliere non erano assolutamente in grado di gestire un Malato di SLA , tutto gravava sulla Famiglia costretta a confrontarsi con l’ignoranza degli interlocutori che ,il piu’ delle volte diventava ostile arroganza ,una lotta continua, che certamente non è servita a migliorare l’assistenza ma piuttosto a sfiancare la Famiglia,duramente provata da una assistenza 24 ore su 24. Oggi per fortuna ,nella realtà messinese ,è cambiato parecchio sul piano della Assistenza. “Un Calcio alla SLA:Partita del cuore con raccolta fondi “ è il titolo del Memorial dedicato a Pippo Genovese ed il ricavato, per volontà della moglie signora Benedetta Arena , sarà devoluto alle Famiglie dei Malati di SLA della Provincia di Messina. Colgo l’occasione per auguraVi di trascorrere una Buona Estate.  Giuseppe Caristi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sei + = 8