Si celebra oggi la festa di San Michele Arcangelo, comandante delle milizie celesti e protettore della Polizia di Stato. Appuntamento atteso e ricorrenza importante per le donne e gli uomini della Polizia di Stato che il 29 settembre ricordano il Santo proclamato patrono da Papa Pio XII, nel 1949, e gli si affidano nel quotidiano compito, assolto con  professionalità ed impegno.

 

Anche la Questura di Messina rende omaggio al Santo Patrono, dedicando la giornata odierna ai poliziotti e alle loro famiglie. Stamani, le Autorità civili e militari, i poliziotti in servizio nel territorio messinese, nonché i dipendenti dell’Amministrazione Civile dell’Interno e i rappresentanti dell’A.N.P.S. con i loro familiari, si sono riuniti per partecipare alla Santa Messa officiata, presso la Chiesa della Santissima Annunziata dei Catalani, dal Vescovo Ausiliare di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela, S.E. Rev.ma Mons. Cesare Di Pietro, coadiuvato dal sacerdote Giovanni Ferrari, Cappellano della Polizia di Stato.

 

Dopo l’intervento del Vescovo, il Questore Gabriella Ioppolo ha ringraziato i presenti e tutti i poliziotti che ogni giorno, con spirito di sacrificio e profonda dedizione, svolgono i servizi di istituto per il bene e la sicurezza dei cittadini.

 

Dopo la Santa Messa, presso la Caserma Calipari, si è tenuta una cerimonia di commiato dedicata ai poliziotti che sono andati in pensione nel decorso 2021 e nei primi mesi del 2022. Presenti  alla cerimonia il Questore, il Vicario del Questore Antonio Borelli, il Dirigente dell’Ufficio del Personale Caterina Bardetta e il suo Vice Salvatore Merlino, nonché il Presidente dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Vincenzo De Miceli. Il Questore ha consegnato ai poliziotti la Medaglia di Commiato ed il Foglio di Congedo, ringraziandoli per il servizio reso e per l’alto senso del dovere dimostrato nel corso della loro lunga e articolata carriera, quali appartenenti alla famiglia della Polizia di Stato.