Pubblicato il Bando Democrazia Partecipata 2021: entro il 30 settembre le proposte.

E’ in pubblicazione all’Albo Pretorio online e sulla home page del sito istituzionale del Comune, nella sezione Avvisi, il Bando “Democrazia Partecipata Anno 2021” finalizzato al coinvolgimento della cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune. Pertanto, si invitano tutti i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Messina, le Associazioni, le Ditte, gli Enti pubblici e privati ed in generale gli organismi di rappresentazione collettiva che abbiano sede legale ed operativa nel territorio comunale, ad esclusione di quanti ricoprano incarichi di natura politica sul territorio nazionale, in assemblee elettive o in organi di governo, in qualsiasi Ente autonomo riconosciuto dalla Costituzione italiana oltre che dello Stato e degli altri Enti Locali; chiunque ricopra incarichi in Consiglio di amministrazione di aziende, enti, consorzi o fondazioni a partecipazione pubblica, coloro che ricoprono incarichi in organi dirigenti di partiti politici, sindacati, associazioni di categoria, Associazioni no profit presenti nel territorio nazionale che siano riconducibili a soggetti politici o che svolgano attività con fini politici ed infine i dipendenti del Comune, ad esprimere la loro preferenza per l’utilizzo delle somme, di cui all’art. 6 comma 1 della L.R. n. 5/2014 (come modificata dal comma 2dell’art. 6 della L.R. 9/2015). La quota del 2% delle somme trasferite dalla Regione Siciliana per l’anno 2021 è pari a 119mila703,77 euro.
I soggetti interessati a proporre un’azione nell’interesse della città, entro il 30 settembre 2021, potranno esprimere una sola preferenza accedendo all’indirizzo: www.comune.messina.it/democraziapartecipata/2021 indicando la tematica, la località, la strada e l’azione che si intende realizzare.
Le aree tematiche sono cinque e riguardano:
1) Attività Sociali, Scolastiche ed Educative
2) Sviluppo Economico e Turismo
3) Attività Culturali, Sportive e Ricreative
4) Ambiente e Territorio
5) Aree Verdi
Le proposte formulate dai cittadini saranno ordinate e rappresentate in un documento denominato “Documento sulla Partecipazione” predisposto a conclusione della fase di valutazione che sarà poi esitato dalla Giunta Comunale e costituirà parte del progetto del bilancio di previsione da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale.
“I processi di partecipazione civica nella definizione di simili scelte progettuali rappresentano un importante valore aggiunto per la crescita dell’intera comunità – dichiara l’Assessore con delega all’Arredo Urbano Massimiliano Minutoli – e rientra tra gli obiettivi primari di questa Amministrazione comunale. Abbiamo già in itinere i lavori relativi ai due progetti più votati dello scorso anno relativi a viale Giostra e Zafferia, mentre sono già in fase di completamento quelli per la realizzazione di un’area giochi nel villaggio di Bordonaro frutto delle scelte della cittadinanza a seguito dell’avviso pubblicato nell’anno 2019. Auspico il proseguimento di questi interventi atti a migliorare le aree cittadine per restituire nuova qualità ambientale, economica e sociale al fine di contribuire a rafforzare l’identità delle zone urbane ed accrescere il benessere e la qualità della gente che vi abita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− tre = 4