Hanno preso avvio questa mattina, nella sede dell’Asp di Messina, i lavori del “Tavolo della Salute” più volte sollecitato dai segretari provinciali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Uilp, Gaetano Santagati, Bruno Zecchetto e Giuseppe De Vardo.

«L’obiettivo – spiegano – è quello dare il nostro contributo, attraverso un confronto tecnico calendarizzato, su problematiche riguardanti l’emergenza pandemica, a cominciare dall’apertura e dalla funzionalità degli hub vaccinali in provincia ed in città. Ma il focus si sta concentrando anche sull’attività delle équipe per le vaccinazioni domiciliari e lo stato dell’arte relativo all’operatività della convenzione con i medici di famiglia».

Nel corso del primo incontro, alla presenza del direttore generale ff dell’Asp Bernardo Alagna, sono stati anche approfonditi temi delicati come la riduzione dei tempi delle liste d’attesa ed i controlli sulle Residenze sanitarie assistenziali e sulle case di riposo per anziani, sulla situazione nei Pronto soccorso degli ospedali, sulla diminuita risposta sanitaria nei confronti di patologie, a volte gravi, che non riguardino solo l’infezione da Covid 19.

«Siamo convinti – aggiungono Santagati, Zecchetto e De Vardo – che si possa costituire un utile e proficuo scambio di pareri, proposte e informazioni. È chiaro che la “carne al fuoco” è tanta e quindi si è stabilito di comune intesa di tenere una serie di incontri programmati, secondo un ordine del giorno riguardante circostanziati argomenti, con uno scambio reciproco di informazioni, anche documentali, per rendere le riunioni più operative e proficue. Tutto questo, nell’esclusivo interesse della parte più debole ed indifesa delle persone, che abbiamo l’onore di rappresentare».

Il prossimo incontro sarà convocato nuovamente tra una decina di giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + 6 =