VIDEO INTERVISTA ALL’INTERNO – Nella mattinata di ieri i militanti del comitato studentesco insieme agli studenti hanno occupato l’Istituto Liceo Scientifico Statale “Archimede”, V.le Reg.Margherita,3, in maniera permanente.

L’occupazione rientra nella scia delle azioni che il blocco ha iniziato con lo sciopero avvenuto giorni fa.

 “Questa forma di protesta – spiega Paolo Pino Rappresentante degli Studenti – è nata principalmente per manifestare il dissenso nei confronti del tentativo di un disegno di legge di applicare degli stravolgimenti alla scuola pubblica che la farebbero tendere verso una forma di amministrazione con al suo interno dei contributi dei privati, cioè una vera e propria trasformazione quella della scuola pubblica che diventerebbe una fondazione amministrata sia dal pubblico che dal privato e questo comporterebbe, per gli studenti, una mancanza, poi, di basi statali solide e quindi anche di determinate certezze che gli assicurino il diritto allo studio.”

La nostra occupazione – interviene Fabrizio Lojacono, Rappresentante degli Studenti e componente della Consulta Provinciale – non va intesa come forma estrema di protesta, ma come un movimento simbolico che volge a sensibilizzare i ragazzi su ciò che sta succedendo realmente, poiché saranno loro un domani i futuri politici, i futuri manager, comunque dovranno governare questo paese. La nostra non è un’occupazione sterile.

Il programma dell’occupazione dovrebbe essere presentato al più presto con una conferenza stampa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due − = 0